«Dura la vita di una madre capitano»

  • Vanessa Incontrada

TELEVISIONE Vuole solo essere un donna come tante, con una vita come tante e una divisa. Ma i soliti capricci del caso la porteranno ad essere molto altro. Per tutti sarà Il Capitano Maria e avrà la faccia di Vanessa Incontrada, nella fiction by Andrea Porporati, da stasera su Rai1 in 4 parti.
Per lei un nuovo ruolo di madre e una nuova divisa. Anzi nuovissima.
Per me è stato qualcosa di nuovo. Per loro la divisa è tutto, è l’onore della vita, va al di là del lavoro. Per questo anche indossarla mi ha molto aiutato, mi ha dato una formalità che non mi appartiene, un rigore, una disciplina.

Ma chi è la donna che interpreta?
Una che è stata ferita negli affetti più profondi, che vive continue minacce e ha un compito enorme mentre lei vorrebbe solo fare una vita normale. È una madre e un capitano dei carabinieri.

E lei che tipo di madre è?
Cerco di non essere troppo ansiosa. Quando ancora non ero madre non riuscivo proprio a capire le mie amiche che lo erano. Ma, dopo esserlo diventata, capisco le titubanze,i timori, i dubbi. Anche quelli di questa mamma e anche se io ho un figlio ancora piccolo e con lui sto molto attenta a ciò che guarda su Internet.

E i momenti in cui ha dovuto giocare a sparare?
Il mio viso non era molto credibile, così abbiamo rifatto più volte le scene. Poi dovevano mettermi i tappi per proteggermi dal rumore ma i tappi mi saltavano fuori. Tutte cose che per fortuna non si vedranno nel film.

 

SILVIA DI PAOLA