La Roma “blinda” il terzo posto

  • Campionato

CALCIO Nei prossimi due turni di campionato, gli ultimi della stagione, la Roma incontrerà, fra le mura amiche, la Juventus, già virtualmente campione d’Italia e, in trasferta, il Sassuolo già salvo (salvo da ieri, grazie alla vittoria sulla Sampdoria). Tutto questo per dire che, salvo deprecabili imprevisti, pare oggettivamente in discesa la strada che porterà i giallorossi non solo a qualificarsi in Champions (per questo traguardo manca, aritmeticamente, solo un punto), ma addirittura ad arrivarci da brillantissimi terzi classificati.

A rafforzare la prospettiva, inevitabilmente, è la vittoria, pur sofferta, che la Roma ha saputo raccogliere ieri sera sul campo, tradizionalmente ultra-ostico, di un Cagliari rabbioso, alla caccia disperata di punti-salvezza. Il verdetto finale dice che la Roma ha vinto 1-0 con gol di Under, un rasoterra angolatissimo, un vero colpo da biliardo, e che ha saputo resistere con grande forza e ordine, e con un grande Alisson, ai temibili assalti dei sardi (6’ di recupero, per dire il cardiopalma), che ormai sono terz’ultimi e sentono l’acqua arrivare alla gola.

La soddisfazione si avverte nelle parole di Nainggolan, l’ex: «Sono dispiaciuto per loro. Ma il nostro è un buon cammino». E soprattutto di Di Francesco: «Temevo questa partita. Ma abbiamo dimostrato di saper soffrire. Contro il Cagliari abbiamo raschiato il barile, fisicalmente e mentalmente. Eravamo stanchi». Un inno a Dzeko: «Un trascinatore, specie nei momenti di difficoltà».

SERGIO RIZZA

Articoli Correlati

Cutrone si è scusato«Pace con Gattuso»

Tutto chiarito dopo la reazione di Bologna, dice l'attaccante. Sabato arriva la Fiorentina, è emergenza

Nainggolan ritornaL'Inter insegue Ozil

Con il Chievo è la partita giusta per recuperare il Ninja, prima di ospitare il Napoli il 26. Ozil-Arsenal ai ferri corti

Puntare alla glorial'ordine di De Rossi

Non conta tanto la sfida in sé, con la Juventus, ma «giocare per noi», dice il Capitano infortunato