Movida, regole in più quartieri

  • TORINO MOVIDA

TORINO Per garantire sonni tranquilli e pulizia in città, Palazzo Civico vuole introdurre nuove regole sulla vendita di alcolici, che non varranno soltanto per le zone della movida, come San Salvario, Vanchiglia e piazza Vittorio, ma potranno essere estese anche gli altri quartieri in periodi scelti a seconda dell’opportunità.

Ieri la giunta presieduta dalla sindaca Chiara Appendino ha approvato una delibera che, se valutata positivamente dalle circoscrizioni e approvata in consiglio comunale, inserirà una nuova norma nel Regolamento di polizia urbana: la vendita di alcolici dovrà essere sospesa dalle 21 fino alle 6 nei minimarket e nei supermarket, nei negozi e dagli artigiani, ma anche dai distributori automatici. Inoltre dalle 23 i fattorini che consegnano cibo a domicilio potranno portare vino e birra soltanto se abbinati a cibi cotti.

Le aree interessate  saranno di volta in volta individuate dalla giunta - anche su indicazione delle Circoscrizioni e degli organi di Polizia - in base alle criticità che emergeranno. Le nuove norme sono tese a far rispettare il decoro già a partire dai primi giorni dell’estate. L’amministrazione di Chiara Appendino mira così a porre un freno al caos della movida che, con la bella stagione, provoca malcontento e proteste dei residenti delle zone più frequentate.

ANDREA GIAMBARTOLOMEI

Articoli Correlati

Rinascita MurazziVia libera al bando

Le arcate torneranno ad ospitare attività per la prossima estate, al via anche i lavori per ripulire l’area