Emergenza sorrisi ancora bambini da curare

  • Solidarietà

ROMA. C’è un medico italiano che viaggia in Africa e Medio Oriente - in luoghi che sono in guerra permanente - per operare i bambini con malformazioni e ferite al viso. È il dottor Fabio Massimo Abenavoli, presidente di della Ong Emergenza Sorrisi, che ha appena lanciato la sua nuova raccolta fondi “Un messaggio per un Sorriso".

La campagna solidale servirà a sostenere i progetti per il 2019, «dalle missioni chirurgiche in Burkina Faso, Somalia, Haiti, Iraq, Senegal, Afghanistan, Siria e Benin; al trasferimento ed esecuzione di interventi chirurgici in Italia per i casi clinici più gravi e complessi; ai corsi di formazione per i medici locali sia in loco sia in Italia».

Ogni tre minuti nel mondo nasce, infatti, un bambino affetto da labiopalataoschisi, una patologia conosciuta con il nome di "labbro leporino" che determina l'apertura del labbro, o in casi più gravi del palato. Questi bambini, che spesso nascono in contesti e territori svantaggiati, fanno molta fatica ad avere una vita normale. Oltre ad avere difficoltà nel nutrirsi, nel parlare e a volte persino nel respirare spesso vengono allontanati ed emarginati dalla propria comunità. In molti paesi dell'Africa, continente dove il fenomeno è particolarmente diffuso, questi bambini vengono considerati maledetti fino ad essere chiamati "Ajok", che nella lingua locale significa perseguitati da Dio.

È proprio in questi contesti difficili, dove la possibilità di accesso alle cure mediche è molto scarsa, che interviene Emergenza Sorrisi. Grazie al suo team di 370 medici e infermieri volontari, Emergenza Sorrisi ha restituito in 10 anni di attività il sorriso a oltre 4.400 bambini. In ogni missione chirurgica i medici e il personale sanitario affrontano situazioni molto difficili, visitando e operando quanti più bambini possibili. Il team collabora anche con le realtà locali, organizzando percorsi formativi volti a formare e aggiornare i medici e gli infermieri del luogo.

La campagna
 Per sostenere la campagna di raccolta fondi “Un messaggio per un Sorriso” c’è tempo fino al 19 maggio. È possibile sostenere i medici volontari della Onlus con l’invio di sms solidali del valore di 2 Euro al 45584; oppure con chiamate da rete fissa al 45584 per donare 5 o 10 Euro.  

METRO

 

 

Articoli Correlati

Maratona del GolfoImpresa a favore dei bambini

Da Capri a Napoli a nuoto, nove minuti e quaranta per raccogliere fondi per pagare le vacanze ai bimni meno fortunati. Iniziativa dell'associazione milanese Caf

Una traversata a nuotoper i bambini meno fortunati

L'associazione milanese Caf in acqua per raccogliere fondi per permettere ai bambini ed ai ragazzi di trascorrere qualche settimana al mare o in montagna

Alla memoria di Frizziil premio Alberto Sordi

Premiati singoli, gruppi di volontariato, famiglie e figure professionali che si siano distinti per gesti di solidarietà agli anzian