“Il miracolo” di Ammaniti su Sky Atlantic

  • Alba Rohrwacher Sky

TELEVISIONE Come è possibile che una statua che pesa poco più di tre chili riesca a produrre più di 600 litri di sangue? Tutto parte da questa domanda in seguito al ritrovamento, durante un'operazione di polizia, di una statuetta di plastica della Madonna che piange sangue. È uno degli aspetti più mistici de "Il miracolo", la nuova produzione originale targata Sky che vede il debutto dietro la macchina da presa dello scrittore Niccolò Ammaniti. Con lui alla regia di una delle produzioni originali Sky più dark e inquietanti, anche Francesco Munzi e Lucio Pellegrini.

Il risultato è una storia corale, in onda da martedì 8 su Sky Atlantic, che si sviluppa in otto giorni e ruota attorno ad un evento inspiegabile. Un mistero così potente da far deragliare le vite di tutti coloro che entreranno in contatto con questo enigma. Nei panni dei protagonisti ritroviamo, tra gli altri, alcuni dei volti più noti del nostro cinema: da Alba Rohrwacher nei panni della biologa che lavorerà al caso, a Tommaso Ragno, da Lorenza Indovina a GuIdo Caprino, che indossa l'abito blu del presidente del Consiglio e si conferma interprete versatile e intelligente, capace di misurarsi con ruoli molto diversi tra loro. Ammaniti, uno degli scrittori italiani più tradotti all'estero, arriva nel mondo della serialità firmando questa storia, insieme a Manieri, Marciano e Bises.
 

BARBARA NEVOSI