All'Auditorium Agnelli Mannarino fa crollare gli imperi

  • torino/spettacoli

Musica È uno dei più originali nuovi cantautori italiani, poco “passato” sui network radiofonici ma molto amato da un pubblico di fedelissimi. Mannarino rilegge in modo personale le proprie radici romane (anzi, romanesche) e le mescola ai suoni del mondo, come nell’ultimo cd, “Apriti Cielo”, titolo che vale come esortazione o esclamazione. Un album di spessore, uscito a inizio 2017, a cui è seguito un tour costellato di tanti “tutto esaurito”, sublimato poi in un disco dal vivo. Ora Mannarino, che di recente ha collaborato con Samuel per il brano “Ultra Pharum”, torna con un nuovo giro di concerti, “L’impero crollerà”, che domani (esaurito) e domenica (da euro 36.80) arriverà all’Auditorium Giovanni Agnelli: «Qualunque sia il tuo Impero, ovunque si trovi, qualsiasi nome abbia, ci deve essere da qualche parte un suono che lo farà crollare», spiega. Un recital diverso e più intimista, che mescola canzoni e monologhi, sul filo di un’ironia agrodolce nel raccontare con voce roca ed emozionale tante storie del nostro presente.
Altri appuntamenti: stasera all’Hiroshima ascolteremo Maria Antonietta, giovane e talentuosa cantautrice, che presenterà l’ultimo cd “Deluderti”, mentre domani al Folkclub sarà di scena la all-star band Session Americana. Per chi ama ballare ecco domani la technostar belga Charlotte de Witte all’Audiodrome di Moncalieri. Per gli incontri, domenica alle 17.30 il rapper Mike Highsnob sarà al Mondadori Bookstore con “Bipopular”.

Diego Perugini

Articoli Correlati
torino/spettacoli

"Io,me e Lupin"tra identità e contraddizioni

Una riflessione sul nostro essere e il nostro tempo al Teatro Astra
torino/spettacoli

“Mortimer & Wanda” si sfidano al Goiello

Una commedia di coppia sulla fuga dalle moderne nevrastenie
torino/spettacoli

Il racconto della montagnaprotagonista dai mille volti

Teatro, musica, circo e letteratura nel festival a Torino ma anche in altri siti