Tifoso dei Reds in coma Arrestati due romanisti

  • Calcio

CALCIO Sean Cox è in coma al Walton Neurological Centre con danni al cervello talmente gravi che la moglie si chiede se non sia meglio «lasciarlo andare». Sean, 53 anni, di origini irlandesi, è la vittima di vili teppisti italiani che lo hanno colpito in testa con una cinghia chiodata mentre lui stava tranquillemente accedendo ad Anfield con il fratello per godersi la partita del suo Liverpool con la Roma. Due romanisti di 29 e 20 anni, Daniele Sciusco e Filippo Lombardi,  sono stati arrestati e sono stati a lungo interrogati con l’accusa di tentato  omicidio. L’episodio è avvenuto durante gli scontri scoppiati prima della partita davanti all’Albert Pub, a pochi passi dalla curva Kop.  In totale nella serata sono stati nove  i tifosi fermati per reati che vanno dall’aggressione al possesso di corpi contundenti.  

L’Uefa furibonda
 E l’Uefa, che intanto si dice «sconvolta» annuncia la linea dura, mentre il club giallorosso condanna la violenza. A Zurigo attendono ora di ricevere un rapporto completo prima di decidere le sanzioni: le possibilità vanno dalla maxi multa alla Roma alla gara di ritorno a porte chiuse.

La squadra in Italia
La Roma intanto è rientrata ieri a Fiumicino ed ora pensa al Chievo: a rischio Perotti e Strootman.

Articoli Correlati

La Juve è campioneOttavo titolo consecutivo

La Juventus ha vinto lo scudetto battendo la Fiorentina 2-1 a Torino

Milan, grinta Cutroneper la volata in Europa

«Crediamo alla Champions»: l'attaccante rossonero, alla vigilia della gara contro il Parma, avverte tutti: «faremo di tutto per tornarci»

Adesso la Juve vuole la festa scudetto

Basta un punto per vincere lo scudetto, l’ottavo di fila. I bianconeri allo Stadium si troveranno di fronte la Fiorentina dopo la delusione Champions