Tifoso dei Reds in coma Arrestati due romanisti

  • Calcio

CALCIO Sean Cox è in coma al Walton Neurological Centre con danni al cervello talmente gravi che la moglie si chiede se non sia meglio «lasciarlo andare». Sean, 53 anni, di origini irlandesi, è la vittima di vili teppisti italiani che lo hanno colpito in testa con una cinghia chiodata mentre lui stava tranquillemente accedendo ad Anfield con il fratello per godersi la partita del suo Liverpool con la Roma. Due romanisti di 29 e 20 anni, Daniele Sciusco e Filippo Lombardi,  sono stati arrestati e sono stati a lungo interrogati con l’accusa di tentato  omicidio. L’episodio è avvenuto durante gli scontri scoppiati prima della partita davanti all’Albert Pub, a pochi passi dalla curva Kop.  In totale nella serata sono stati nove  i tifosi fermati per reati che vanno dall’aggressione al possesso di corpi contundenti.  

L’Uefa furibonda
 E l’Uefa, che intanto si dice «sconvolta» annuncia la linea dura, mentre il club giallorosso condanna la violenza. A Zurigo attendono ora di ricevere un rapporto completo prima di decidere le sanzioni: le possibilità vanno dalla maxi multa alla Roma alla gara di ritorno a porte chiuse.

La squadra in Italia
La Roma intanto è rientrata ieri a Fiumicino ed ora pensa al Chievo: a rischio Perotti e Strootman.

Articoli Correlati

Caos Serie BPer ora resta a 19 squadre

Il Tar del Lazio ha revocato il decreto presidenziale che la sezione, con un altro presidente, ha emesso sabato accogliendo i ricorsi di Pro Vercelli e Ternana

Empoli-Lazio 0-1I biancocelesti soffrono ma passano

Basta un gol di Parolo ai biancocelesti per sbancare il Castellani. Ma i toscani vendono cara La squadra di Inzaghi sale così a quota sei punti in classifica

Ronaldo, è doppiettaLa Juventus già vola

Juventus-Sassuolo 2-1. Per il portoghese prima rete (con doppietta) in bianconero- La squadra di Allegri sempre più padrona del campionato