Tutto il meglio di Paolo Fresu

  • JAZZ

ROMA Sarà un concerto di Paolo Fresu a inaugurare stasera alle 21 al Teatro Eliseo l'edizione 2018 del festival “Special Guest”. Il grande trombettista sardo, uno dei musicisti jazz italiani più apprezzati all'estero, sarà in scena con “La Musica Dentro”, un progetto di rilettura delle sue composizioni più celebri pensato per un ensemble composto da 12 musicisti. Ad affiancare Fresu, che nel corso della sua carriera ha registrato oltre 350 dischi di cui 80 a proprio nome, ci sarà infatti il Saint Louis Ensemble, formazione diretta da Antonio Solimene, che eseguirà i brani arrangiati per l'occasione da Luigi Giannatempo. Il repertorio abbraccia un arco temporale piuttosto ampio della carriera di Fresu e si compone di brani storici come fra gli altri “Fellini” e “Opale”, insieme ad altre composizioni, frutto delle molteplici collaborazioni del trombettista, che vanno da Michael Nyman a Farafina, da Trilok Gurtu a Negramaro e Ornella Vanoni. I brani che il trombettista di Berchidda proporrà abbracciano jazz e world music, una commistione di generi che caratterizza da sempre il suo percorso musicale. “Special Guest” riprenderà il 10 e 15 giugno con altri due concerti che avranno per protagonisti Fabrizio Bosso, Serena Brancale, Javier Girotto e Martin Brunh, accompagnati da due orchestre formate nel Saint Louis.

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Sylvai Rifflet apreil festival del Jazz

L'evento al via domani con un doppio concerto al Parco della Musica

Oregon e Frisella Summertime

Il documentario di Michele Cinque “Sicily Jass” aprirà mercoledì la rassegna estiva alla Casa del Jazz