Operazione nostalgia Al Tardini in campo gli anni '90

  • Calcio

CALCIO Un salto nel passato per un giorno: esattamente il 23 giugno prossimo. Alle 17.  Dedicato a tutti quelli che non hanno mai dimenticato le emozioni del calcio anni '90, quello dalle "notti magiche" in giù, quando le divise erano larghe ed i calciatori infiammavano le domeniche di una generazione cresciuta con i gol di campioni indimenticabili.

Il 23 giugno sarà appunto una giornata all’insegna della nostalgia. Ma anche il vero e proprio calcio d’inizio delle Parma Legends, il nuovo progetto crociato guidato da Hernan Crespo. Una gara che vedrà sul prato del Tardini sfidarsi vecchie glorie della Serie A degli anni Novanta -da una parte- e del Parma dall’altra.

Hernan Crespo (oggi Club Ambassador del Parma), ha presentato il progetto nella sala stampa del Tardini con il Brand Marketing Manager del Parma Jonathan Greci e ad Andrea Bini della community Operazione Nostalgia.
«Gli amici di Operazione Nostalgia ci hanno contattato per il quarto raduno nazionale al Tardini. Abbiamo deciso di accogliere questa richiesta, ma non solo-, spiega Greci -Il Parma vuole mettersi in gioco, scendere in campo con una rappresentativa di Parma Legends che affronterà una selezione di calciatori degli anni Novanta. Il match si giocherà qui a Parma il 23 giugno alle 17, ma sarà una giornata intera che inizierà a mezzogiorno, con un villaggio all’interno dello stadio Tardini e tante attività pensate per le famiglie e i bambini».
«Operazione Nostalgia nasce sui social, circa tre anni mezzo fa su Facebook, incentrata sul calcio degli anni Novanta e primi anni Duemila. Ad oggi raccogliamo circa 700mila appassionati e questo è il quarto raduno, coinvolgiamo i nostri fan facendoli uscire da Facebook», racconta Bini. «Il primo raduno è stato a Piazza San Babila a Milano anche grazie al supporto dell’Aic, che ha creduto del nostro progetto. Eravamo circa 500 e c’erano anche Hubner, Protti, Paganin e Valtolina. Ognuno si è presentato con la propria maglietta nostalgica, con la quale è cresciuto. Il secondo raduno eravamo circa 4000 persone e tra gli altri Di Biagio Perrotta, Delvecchio, Aldair. Abbiamo poi replicato a Lecce e c’erano una quarantina di calciatori. Il nostro sogno era portare il raduno in uno stadio come il Tardini: il Parma anni Novanta, non c’è bisogno di dirlo, è stata una delle squadre più complete d’Europa».

Alcuni nomi che vedremo al Tardini il 23 giugno: Hubner, Chevanton, Taglialatela e Andrè Cruz hanno già confermato la propria presenza. «Chi ci sarà? Dopo questa conferenza stampa mi squillerà il telefono, in tanti vorranno venire: Parma ci ha dato tanto. Mettiamo il primo mattone, poi vedremo dove le Parma Legends potranno arrivare, abbiamo le idee molto chiare», ha detto Crespo. Tutti in campo, allora: gli anni novanta aspettano. 

A.B.
 

Articoli Correlati

Caos Serie BPer ora resta a 19 squadre

Il Tar del Lazio ha revocato il decreto presidenziale che la sezione, con un altro presidente, ha emesso sabato accogliendo i ricorsi di Pro Vercelli e Ternana

Empoli-Lazio 0-1I biancocelesti soffrono ma passano

Basta un gol di Parolo ai biancocelesti per sbancare il Castellani. Ma i toscani vendono cara La squadra di Inzaghi sale così a quota sei punti in classifica

Ronaldo, è doppiettaLa Juventus già vola

Juventus-Sassuolo 2-1. Per il portoghese prima rete (con doppietta) in bianconero- La squadra di Allegri sempre più padrona del campionato