La BMW Serie 2 più potente di sempre

  • Auto

AUTO Alla BMW hanno tolto i veli sulla M2 Competition, la variante più performante del coupé sportivo Serie 2. Tra le novità del nuovo allestimento, oltre all’immancabile presenza di aggiornamenti estetici, c’è una versione potenziata del 6 cilindri TwinPower Turbo che, grazie ad alcune modifiche, offre 410 Cv sviluppati tra i 5.250 e i 7.000 giri e 550 Nm disponibili tra i 2.350 e i 5.200 giri. La M2 Competition è la Serie 2 stradale più potente di sempre. Come per il modello dal quale deriva anche la nuova versione sarà disponibile sia con un cambio manuale a sei rapporti, sia con un automatico M Dct doppia frizione a sette rapporti, rigorosamente in abbinata alla sola trazione posteriore. La sportiva può scattare da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi, 4,4 per la manuale e toccare una velocità massima elettronicamente linitata a 250 km/h o a 280 km/h nel caso si scelga l'M Driver's Package. Per raggiungere queste performance i tecnici di Monaco hanno aggiornato il sistema di raffreddamento del propulsore, migliorandone anche la lubrificazione con nuove componenti derivate dal mondo delle corse. Per raffreddare al meglio il 3.000 biturbo, BMW ha apportato alcune modifiche al frontale dell'auto, aggiornando il paraurti con prese d'aria più ampie e nuovi dettagli aerodinamici. Immancabilmente anche gli interni sono stati aggiornati con dettagli esclusivi come il volante in pelle con pulsanti M, il quadro strumenti Black Panel, gli inserti di fibra di carbonio per la plancia, l’inedito battitacco Competition e un nuovo pulsante d'avviamento in rosso. A richiesta saranno disponibili dei sedili sportivi rivestiti in elegante pelle.
C.Ca.

Articoli Correlati

Seggiolini salva bebè,primo ok alla nuova norma

Prevede l'obbligo di dispositivi acustici sui seggiolini

Pirelli, numeri da urloRun flat è un must

Sono oltre 500 omologazioni di pneumatici scelti dai costruttori come primo equipaggiamento sui propri modelli

Opel: carattere, emozioneInaugurato un nuovo stile

, Opel ha iniziato a lavorare sui nuovi modelli e sulle strategie per il futuro, compreso il nuovo stile che sarà ispirato da tre precise linee guida