Champions, l'Inter c'è poker rifilato al Cagliari: 4-0

  • Calcio

CALCIO Corsa Champions: l’Inter c’è. Un bel 4-0 rifilato al Cagliari e d’un colpo Roma e Lazio (che giocheranno oggi) sono scavalcate: 61 punti le romane, 63 la banda Spalletti.
I nerazzurri non segnavano da tre partite: forse anche per questo ieri sono bastati tre minuti per bucare la porta dei sardi. L’attesissima prima rete porta la firma di Cancelo, che  batte una punizione verso il centro area per Icardi: l’argentino non riesce a trovare la palla ma il suo movimento  disorienta Cragno  e permette al pallone di entrare tranquillamente in rete.
Di lì alla fine il Cagliari si è letteralmente consegnato all’Inter, che ha avuto almeno quattro chiare occasioni da gol (anche perchè il difensore sardo Giannetti, sulla fascia sinistra, è stato asfaltato dall’attacco nerazzurro): Spalletti schiumava di rabbia in panchina chiedendo «più cattiveria» ai suoi nel finalizzare le occasioni a pioggia. Un pò di imprecisione, un pò la bravura di Cragno, il Cagliari è riuscito ad andare al riposo sotto “solo” di una rete. Ma è durata poco. Pronti via, nel secondo tempo,  arriva il gol di Icardi. Il Cagliari è uno sparring partner, a tratti imbarazzante, ed il terzo gol (Di Brozovic, bel destro ad effetto) è una conseguenza, come il 4-0 di Perisic. Buona gara di Karamoh. Unico neo, il ko di Gagliardini: distosione muscolare ai flessori della coscia destra. Stagione finita.

Articoli Correlati

Italia-Brasile 25 anni fache fine hanno fatto i protagonisti

Mondiali americani 1994: che fine hanno fatto gli azzurri protagonisti della finale del Rose Bowl, il 17 luglio a Pasadena? Qui tutte le storie

Come sono invecchiatiI calciatori alla prova FaceApp

FaceApp è la moda del momento. Molti i calciatori che si sono messi alla prova: molti si sono ritrovati, loro malgrado, più anziani su su internet

Parlamentari-giornalistecontro la violenza sulle donne

A Roma di fronte la Nazionale Femminile Parlamentari ad una rappresentativa di giornaliste. Nell'occasione presentato un progetto contro la violenza sulle donne