Una Lazio orgogliosa va nella tana della Viola

  • Campionato

CALCIO La Lazio, domani sera, andrà a casa di una Fiorentina in piena salute. Occhio, quindi, perché la corsa alla qualificazione in Champions è alla stretta finale. Ma la Lazio può guardare al futuro con fiducia, se è vero (ed è vero) quello che ha detto Simone Inzaghi (Foto Lapresse): «Una macchia in Europa non rovina una stagione». Nel derby capitolino, infatti, si è vista una Lazio vispissima, capace di riprendersi dopo la batosta di Salisburgo e dopo i due giorni di riposo in meno rispetto alla Roma. A Firenze non ci sarà Radu, squalificato, e per il resto c’è da attendersi un certo turn over: Luis Alberto per Felipe Anderson, probabilmente, mentre Lulic e De Vrij potrebbero rimanere a riposo.

METRO

Articoli Correlati

Immobile migliorae punta i nerazzurri

Il bomber (martedì sarà premiato come "attaccante dell'anno") è tornato a calciare il pallone a Formello. E vola verso lo spareggio-Champions

Visite per AsamoahPoi la firma con l'Inter

I nerazzurri si assicurano il forte laterale ex juventino. Quasi fatta per Lautaro Martinez

Marotta su Allegrisi dice «ottimista»

Il dg bianconero apre il cantiere Juventus. A cominciare da allenatore, portiere e attaccante: Mandzukic è in bilico