Corsa Champions Il calendario farà la differenza

  • Calcio

CALCIO Quattro contendenti, solo altri due posti liberi. Nella corsa Champions per ora c’è solo una certezza: due tra Inter, Lazio, Roma e Milan resteranno deluse e dovranno rassegnarsi al purgatorio dell’Europa League. Ma chi? L’Inter ha ritrovato la condizione fisica migliore al momento giusto ma ha perso la continuità. In più il calendario (vedi sopra), per i nerazzurri non è tutto rosa e fiori. La Roma, che è capace di battere il Barcellona e poi di pareggiare o perdere con il primo Chievo che passa, ha un calendario più in discesa (derby e Juventus a parte). Ieri Pallotta ha detto (per la seconda volta in due giorni) che «la squadra a volte ha degli alti e bassi (riferendosi al campionato, ndr)». Tuttavia per Pallotta «giocando in quel modo per 94’ contro il Barcellona la Roma ha dimostrato che può giocare contro chiunque».  Il Milan è indietro e forse il treno per la Champions l’ha perduto pareggiando con il Sassuolo:  in ogni caso il cammino è in salita. La squadra più continua tra queste è la Lazio: pochi alti e bassi nonostante impegni estenuanti. Che sia la squadra di Inzaghi la favorita numero uno? Molto dipenderà dal derby, dove l’Inter tiferà per un pareggio. Ma è anche vero che all’ultima giornata Lazio e Inter si scontreranno. Ciò significa che, inevitabilmente, una delle due può perdere punti. Ieri sia Inzaghi («prendiamo esempio dalla Roma) che Spalletti («Roma perfetta») si sono complimentati per l’impresa in Champions dei giallorossi. Ma in campionato, la guerra è solo all’inizio.

Articoli Correlati

Sentenza UefaIl Milan ha fretta

Scaroni a Nyon spera che la sentenza per la passata gestione arrivi presto. Timori per gli effetti sul mercato. Fassone: «Volevamo CR7»

Per Paul Guascoignei guai non finiscono mai

Questa volta l'ex centrocampista della Lazio è accusato di molestie sessuali dalla polizia

Contro gli Stati Unitil'Italia verde

Occhi puntati su Tonali, Lasagna, Kean & Co. nell'amichevole a Genk