Roma-Barcellona 3-0 Impresa storica: è semifinale

  • Champions League

CALCIO È successo. La Roma ha cancellato 3-0 il Barcellona ed è in semifinale di Champions League. Capolavoro tattico del tecnico abruzzese Eusebio Di Francesco: e così in un Olimpico impazzito di gioia, ieri ad uscire a testa bassa sono stati i blaugrana. A segno Dzeko, De Rossi e Manolas. È una serata meravigliosa: già nel primo tempo è la Roma a mettere i panni del Barcellona mentre i catalani trascinano pesantemente il proprio blasone per il campo senza un guizzo, un gesto da campioni. Messi e Suarez sottotono, Iniesta deludente. La Roma è ovunque. L’idea di Di Francesco è quella di un 3-5-2 in grado di dare profondità e garantire rifornimenti alle punte (con la copertura appaltata ai centrocampisti). Così la Roma funziona: e Dzeko - ieri indemoniato, a tratti inarrestabile- trova il gol già al 6’ (lancio di De Rossi per il bosniaco, che prende d’infilata la difesa del Barcellona e davanti a Ter Stegen non perdona). Schick, altra sorpresa di Di Francesco, infila la sua prima partita giocata in sicurezza. È come se il Barcellona avesse sbagliato approccio: Ernesto Valverde si danna a bordocampo ma a giocare è solo la Roma. Anche nel secondo tempo:  al 13’ Dzeko viene abbattuto in area da Piqué: giallo e rigore solare che De Rossi non sbaglia. A quel punto Di Francesco ingrana il 4-3-3 con Under ed El Shaarawy. Ad 8’ dalla fine si completa la rimonta col colpo di testa vincente di Manolas. È 3-0. È tutto vero. I marziani escono a testa bassa dal campo. In semifinale ci va la Roma.

A.B.

Articoli Correlati
Champions League

La Roma vola a MadridPer DiFra dubbi sul modulo

La Roma decollerà oggi alla volta della capitale spagnola dopo le delusioni di campionato. Dopo l'addio di Strootman e Nainggolan il suo 4-3-3 è meno efficace
Champions League

Inter-TottenhamSpalletti riparte dalla Champions

Stasera a San Siro (ore 18.55) di scena il Tottenham. La novità di Spalletti sarà la difesa a tre
Champions League

Bayern-Real Madrid 1-2I madrileni prenotano la finale

I madrileni sbancano l'Allianz Arena e vedono la finale. In svantaggio, pareggiano con Marcelo e sorpassano i tedeschi con Asensio