La Lazio espugna Udine e conquista il terzo posto

  • Calcio

Calcio Per la Lazio la decima vittoria esterna in campionato rappresenta un record assoluto nella storia della società, ma il risultato non sorprende e anzi questa Lazio ha ben altro per la testa. Non sono i numeri ciò a cui pensa Simone Inzaghi, quanto la zona Champions League, che ieri è diventata più concreta che mai: la Lazio in trasferta al Friuli batte l’Udinese per due reti a una e i passi falsi di Roma e Inter le consentono di scavalcare i lombardi e di raggiungere la Roma al terzo posto in classifica a 60 punti. Una partita in rimonta per i biancocelesti, con l’Udinese che parte bene e segna al 13’ con Lasagna. La reazione della squadra di Inzaghi però non si fa attendere: sono Immobile e Luis Alberto a ribaltare il match con due gol, il primo al 26’ e il secondo al 38’. Dopo un primo quarto d’ora difficile, gli uomini di Inzaghi (che schiera contemporaneamente le quattro stelle Luis Alberto, Milinkovic, Anderson e Immobile) sono costantemente padroni del campo. Dopo le emozioni del primo tempo, la ripresa scorre più tranquilla, senza troppi scossoni, fino a quando la Lazio inizia a pensare di gestire la partita e avvia i cambi, anche in vista del ritorno di Europa League di giovedì con il Salisburgo. Scelta giusta quella di dosare le energie, ma che espone al brivido finale del rischio beffa del 2-2 a un minuto dalla fine. Ma Jankto sbaglia e i biancoazzurri conservano portano a casa i tre punti. E poi ci sarà il derby a pari punti sul terzo gradino della classifica.
Per l’Udinese dell’ex laziale Massimo Oddo è crisi nera con l’ottava sconfitta consecutiva. I friulani devono anche guardarsi le spalle.

Articoli Correlati

Roma, ecco ManciniOra tutto su Alderweireld

L'ex atalantino ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2024. Ora si intensificherà il negoziato per il difensore del Tottenham

Icardi, offerta in arrivoil Napoli prepara 60 milioni

Sarebbe pronta una offerta del Napoli per Icardi: 60 milioni di euro. L'Inter nel frattempo è a Singapore dove sabato affronterà lo United

Italia-Brasile 25 anni fache fine hanno fatto i protagonisti

Mondiali americani 1994: che fine hanno fatto gli azzurri protagonisti della finale del Rose Bowl, il 17 luglio a Pasadena? Qui tutte le storie