Via di Portonaccio esulta il Codacons

  • ROMA MULTE

ROMA I ricorsi presentati al prefetto contro le multe in via di Portonaccio, attraverso i moduli forniti dal Codacons, stanno ottenendo il parere favorevole del Prefetto. Non c’è ancora una cifra definitiva, perché i provvedimenti stanno arrivando alla spicciolata, ma sono già decine quelli accolti, con i quali il Prefetto chiede l’annullamento dei verbali. E nelle prossime settimane i ricorsi vinti promettono di essere centinaia. La vicenda, ormai nota, riguarda la corsia preferenziale in via di Portonaccio, ripristinata il 2 maggio 2017, ma con una segnaletica quasi impossibile da vedere. In poche settimane sono state elevate quasi 300 mila multe ai danni dei romani che hanno utilizzato quel tratto di strada per andare al lavoro.

Nel corso delle settimane erano montate proteste e richieste di annullamento, molte di queste erano state inviata al Giudice di Pace, che ne aveva acolte solo una parte (circa il 70%). La segnaletica insufficiente era stata segnalate anche dall’attuale comandante della polizia locale di Roma, Antonio di Maggio, e il Comune, che aveva anche presentato ricorso contro il Giudice di Pace, aveva allestito una segnaletica adeguata solo il 25 luglio del 2017.

PAOLO CHIRIATTI