Dalla poesia di Dylan al rock dei Ministri

  • Bob Dylan

MILANO È un lunedì pieno di appuntamenti per tutti i gusti. Precedenza al grande Bob Dylan, atteso agli Arcimboldi con la sua band (ore 21, sold out). Poeta rockettaro e premio Nobel, il cantautore americano è un’icona indistruttibile, che resiste all’usura del tempo e delle mode, fedele a un’immagine di coerenza artistica che non ammette concessioni al mercato. A quasi 77 anni continua a portare avanti il suo verbo artistico per la gioia dei tanti fan sparsi per il mondo. La scaletta del Never Ending Tour 2018 lo vedrà dietro al piano fra classici e pezzi meno noti. Una ventina i brani, dall’iniziale Things Have Changed agli standard da crooner, più antichi capolavori come Don’t Think Twice, It’s All right, Blowin’ In The Wind e Ballad Of A Thin Man riveduti e corretti alla sua maniera.

In alternativa, ecco all’Alcatraz il live dei Ministri, gruppo di culto del rock italiano, sulla scena da oltre 10 anni: in ​programma vecchie hit e l’ultimo album Fidatevi (ore 21, euro 20).
Tutto esaurito al Nazionale per Giovanni Allevi e il suo Equilibrium Tour, mentre all’Elfo Puccini si terrà un doppio appuntamento jazz con Andrea Dulbecco in duo con Bebo Ferra e in trio con Negri e Di Castri.

All’Auditorium San Fedele è in programma la rassegna di Inner_Spaces che ospiterà Ilpo Väisänen e Miguel Angel Tolosa. Infine, alla Trattoria Arlati una piacevole serata Beatles vs Rolling Stones con Radius, Gentlemen, Beafour e altri. Non resta che l’imbarazzo della scelta.

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati

Il Nobel Bob Dylanal Parco della Musica

Tre giorni attraverso vecchi e nuovi successi

Bob Dylan, tre livein Svezia

Ad aprile il poeta, cantante e autore sarà a Stoccolma e Lund. Biglietti in vendita da mercoledì

Bob Dylan, la forza di un poeta del rock

Al Pala Alpitour l'atteso concerto dell’infaticabile musicista, in un live per nulla nostalgico