Il design aquilano riparte dalla Rete

  • WWWORKERS

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro.

Ripartire si può. Nonostante il dolore, le difficoltà, la burocrazia. Ripartire si può. Ed è più facile quando si può contare sulla propria famiglia che fa gioco di squadra, su una comunità che ti abbraccia e sulla rete che ti permette di presentarti al mondo e vendere ovunque. Ripartire si può. Nonostante tutto. E lo racconta con il sorriso coinvolgente Maria Fidanza, 28enne artigiana e commerciante abruzzese. A L'Aquila, sua città natale, esattamente nove anni fa per lei e per i suoi fratelli – oggi ancora tutti under 35 e impegnati nell’azienda di famiglia – è arrivato lo stop forzato: i loro tre negozi di arredamento e design attivi da quattro generazioni erano stati gravemente danneggiati dal disastroso terremoto di quell’aprile 2009. Impossibile riprendere in tempi rapidi la vendita.
Oggi e a distanza di nove anni gli show room della famiglia Fidanza dedicati alla progettazione e vendita di arredi sono due. E in aggiunta c’è quello online con Laquiladesign.it, il primo ad essere stato riaperto. «Per noi Internet è stata la ripartenza. Dopo la tragedia umana della comunità e i danni subiti dal terremoto con l’impossibilità di vendere offline, abbiamo deciso di restare e di puntare sulla vendita online. E gli utenti in rete hanno deciso di darci fiducia», ricorda Maria. Così da subito con sua sorella Chiara e con i suoi due fratelli Raffaele e Giovanni hanno puntato sull’e-commerce: grazie al negozio virtuale su eBay la crescita è stata istantanea. «Gli ordini sono arrivati da tutta Europa e poi da Asia, Australia e Singapore, realtà che apprezzano molto il design italiano».

GIAMPAOLO COLLETTI
@gpcolletti
 

Articoli Correlati