Il Nobel Bob Dylan al Parco della Musica

  • Bob Dylan

Uno dei maestri indiscussi della canzone d'autore stasera alle 21 (repliche domani e giovedì) al Parco della Musica. Dopo circa tre anni di assenza nel nostro paese torna a esibirsi Robert Allan Zimmerman in arte Bob Dylan, artista americano che ha scritto alcune delle più belle pagine della storia della musica incidendo brani conosciuti in tutto il mondo come "Blowin' in the wind". "Masters of war". "Like a rolling stone". Talento fuori dal comune, Dylan ha lasciato una traccia indelebile con i suoi testi pieni di riferimenti politici e sociali, influenzando con le sue canzoni diverese generazioni di musicisti. A coronare il suo percorso artistico è arrivato nel 2016 il premio Nobel per la poesia con la motivazione di aver saputo creare "nuove espressioni poetiche nell'ambito della grande tradizione della canzone americana (e nel 2013 aveva ricevuto il Pulitzer "per il suo profondo impatto sulla musica pop e sulla cultura americana grazie a testi dalla straordinaria forza poetica".  Innumerevoli classici costellano la sua carriera, a partire proprio da "Blowin' in the wind", vero e proprio inno pacifista pubblicato da Dylan, appena 21enne, nel 1962. Nei tre concerti romani troveranno spazio anche brani tratti dai recenti "Fallen Angels" e "Shadows in the Night", album nei quali ha reinterpretato grandi classici della canzone americana e che gli sono valsi due nomination ai Grammy Awards nella categoria Best Traditional Vocal Album. Info: 0680241281

Stefano Milioni

Articoli Correlati

Dalla poesia di Dylanal rock dei Ministri

Serata ricca di appuntamenti per tutti i gusti: dagli Arcimboldi, già sold out per il il musicista premio Nobel, all'Elfo Puccini

Bob Dylan, tre livein Svezia

Ad aprile il poeta, cantante e autore sarà a Stoccolma e Lund. Biglietti in vendita da mercoledì

Bob Dylan, la forza di un poeta del rock

Al Pala Alpitour l'atteso concerto dell’infaticabile musicista, in un live per nulla nostalgico