Imprenditore sequestrato presi i responsabili

  • TORINO

TORINO Volevano soldi facili e rapidi: tre milioni di euro da arraffare con un vecchio (e sconsiderato) metodo, il sequestro di persona. Per questo la squadra mobile della polizia ha arrestato tre uomini: Angelo Alosi di 58 anni, già condannato anche per omicidio, Simone Aleccia di 48 anni, carrozziere, e Christian Conversano, 30 anni, venditore di auto. Il 24 aprile 2017 i tre hanno tentato di rapire un commerciante di auto di lusso. Fermato da uomini con false pettorine della polizia, è stato portato in un garage, ma è rimasto ferito mentre i carcerieri tagliavano le fascette elastiche con cui era stato legato. L’emorragia ha convinto i sequestratori a liberarlo per andare in ospedale, ma lui - convinto da un amico - li ha denunciati.

ANDREA GIAMBARTOLOMEI

Articoli Correlati

Bambina di 18 mesiinvestita dall'auto della madre

La piccola è morta sul colpo. È sfuggita al controllo della nonna ed è corsa verso il veicolo in manovra

Appendino: «Pasquarettaagì senza il mio consenso»

La sindaca e l’inchiesta per peculato: «Contraria a quella consulenza»

Olimpiadi, dialogoRegione-Comune

La sindaca apre a Cirio. I 5 stelle critici sul governatore: «Non dia lezioni su come amministrare Torino»