Ciao Mondonico Il calcio piange un altro mito

  • Calcio

CALCIO Addio “Mondo”. È mancato ieri all’età di 71 anni Emiliano Mondonico, allenatore (tra le altre squadre) di Torino, Atalanta, Napoli, Fiorentina e Cremonese. Mondonico, originario di Rivolta d’Adda, da sette anni lottava contro un tumore. «Il calcio mi da la forza di per continuare la sfida», diceva a chi gli stava vicino. Il “Mondo” è stato sicuramente uno degli allenatori più amati del nostro calcio, oltre i colori delle maglie. Cinque promozioni in A con Cremonese, Atalanta, Torino e Fiorentina, ma anche fantastiche cavalcate europee con i bergamaschi e i granata. Memorabile la sedia alzata per protesta contro l’arbitro nella finale Uefa ‘92 tra Toro e Ajax.  Emiliano Mondonico era l’eroe ruspante di un calcio antico ed ormai estinto: prima dei tatuaggi, prima di orecchini e capelli sempre all’ultima moda. Unanime il cordoglio del mondo del calcio.

Articoli Correlati

Caos Serie BPer ora resta a 19 squadre

Il Tar del Lazio ha revocato il decreto presidenziale che la sezione, con un altro presidente, ha emesso sabato accogliendo i ricorsi di Pro Vercelli e Ternana

Empoli-Lazio 0-1I biancocelesti soffrono ma passano

Basta un gol di Parolo ai biancocelesti per sbancare il Castellani. Ma i toscani vendono cara La squadra di Inzaghi sale così a quota sei punti in classifica

Ronaldo, è doppiettaLa Juventus già vola

Juventus-Sassuolo 2-1. Per il portoghese prima rete (con doppietta) in bianconero- La squadra di Allegri sempre più padrona del campionato