Ciao Mondonico Il calcio piange un altro mito

  • Calcio

CALCIO Addio “Mondo”. È mancato ieri all’età di 71 anni Emiliano Mondonico, allenatore (tra le altre squadre) di Torino, Atalanta, Napoli, Fiorentina e Cremonese. Mondonico, originario di Rivolta d’Adda, da sette anni lottava contro un tumore. «Il calcio mi da la forza di per continuare la sfida», diceva a chi gli stava vicino. Il “Mondo” è stato sicuramente uno degli allenatori più amati del nostro calcio, oltre i colori delle maglie. Cinque promozioni in A con Cremonese, Atalanta, Torino e Fiorentina, ma anche fantastiche cavalcate europee con i bergamaschi e i granata. Memorabile la sedia alzata per protesta contro l’arbitro nella finale Uefa ‘92 tra Toro e Ajax.  Emiliano Mondonico era l’eroe ruspante di un calcio antico ed ormai estinto: prima dei tatuaggi, prima di orecchini e capelli sempre all’ultima moda. Unanime il cordoglio del mondo del calcio.

Articoli Correlati

Sentenza UefaIl Milan ha fretta

Scaroni a Nyon spera che la sentenza per la passata gestione arrivi presto. Timori per gli effetti sul mercato. Fassone: «Volevamo CR7»

Per Paul Guascoignei guai non finiscono mai

Questa volta l'ex centrocampista della Lazio è accusato di molestie sessuali dalla polizia

Contro gli Stati Unitil'Italia verde

Occhi puntati su Tonali, Lasagna, Kean & Co. nell'amichevole a Genk