Sorridono i conti Atm Record di passeggeri

  • Milano

CITTA' Nel bilancio 2017 dell’Atm, che sarà portato l’11 aprile all’approvazione dell’assemblea degli azionisti, l’utile netto schizza a 39,3 milioni. Un risultato lusinghiero, cui aggiungere altri dati significativi: l’aumento dei costi operativi derivanti anche da un aumento del personale nelle aree Security e Controlleria (752,3 milioni contro i 740,3 del 2016; i dipendenti passati da 9.600 a 9.800); la buona performance della partecipata danese Metro Service A/S, che si è appena riaggiudicata la gestione delle due linee del metrò di Copenhagen (5,3 milioni di utile netto); e anche, e forse soprattutto, l’aumento dei passeggeri. In ciò il 2017 è stato un vero anno record, capace di superare anche l’anno di Expo: sull’intera rete di superficie e del metrò si sono mossi 750 milioni di passeggeri contro i 736 milioni del 2015 e i 728 milioni del 2016. L’aumento di oltre il 3% nel numero di viaggiatori si è accompagnato ad un incremento della vendita dei titoli di viaggio del 4%, sempre sul al 2016. Per il presidente Luca Bianchi si tratta di «buoni risultati complessivi, al di sopra dei target di piano», e sottolinea «il mantenimento di standard operativi di altissima qualità»a fronte di un aumento delle percorrenze a parità di risorse.

C’è attesa per fine aprile, quando scadrà la proroga del contratto di servizio tra Atm e Comune. Sala riaffiderà tutto ad Atm o farà una gara?

SERGIO RIZZA

Articoli Correlati

A Milano un registro per i richiedenti asilo

Un modo per aggirare il decreto sicurezza che ha tolto l'iscrizione anagrafica

In 439 al concorso nessuno supera la prova

Resta vacante il posto di radiologo al Policlinico

Lombardi ad un passo dall'autonomia regionale

Sarà secessione dei ricchi? Per il leghista Corbetta no