Rendez-vouz, torna il nuovo cinema francese

  • Cinema

Torna, dal 4 al 10 aprile 2018, Rendez-vouz, il festival del nuovo cinema francese che parte dalla Capitale per poi toccare, con focus e artisti, le città di Bologna, Firenze, Milano,
Napoli, Palermo, Torino. Iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, la manifestazione è realizzata dall’Institut français Italia, co-organizzata con UniFrance, e in collaborazione con l’Institut français - Centre Saint-Louis. Il responsabile del progetto è Dragoslav Zachariev e la direzione artistica affidata aVanessa Tonnini.
 

Rendez-vous festeggia l’ottava edizione ampliando i confini del suo viaggio di esplorazione del
nuovo cinema francese con più di 30 titoli, 4 focus, una sezione documentari, incontri speciali,
masterclass e anteprime, con film e ospiti che percorreranno l’Italia per un mese.
A Roma sono tre le sedi che ospiteranno la manifestazione. Anteprime e focus al Cinema Nuovo Sacher, mentre sezioni speciali tornano alla Casa del Cinema e all’Institut français - Centre Saint-Louis.

Il festival, come ogni anno, porta in viaggio il cinema francese per il resto dell’Italia. Dopo la
Capitale, gli eventi speciali di Rendez-vous saranno ospitati da: la Cineteca di Bologna, il Cinema Vittorio De Seta di Palermo, il Cinema Massimo di Torino, l’Anteo Palazzo del Cinema di Milano, l’Institut français di Firenze e l’Institut français di Napoli.

A Valeria Bruni Tedeschi è dedicata l’edizione del festival, nel segno del grande cinema d’autore e del legame artistico tra Francia e Italia. Nella sua ricca carriera, di qua e di là dalle Alpi (ha recitato in più di ottanta film e ne ha diretti sei), Valeria Bruni Tedeschi ha raccontato luci e fragilità di una umanità specchio del nostro tempo, donne sensibili e tormentate alle prese perlopiù con crisi e rinascita, ma soprattutto animate da una spassionata fiducia nelle virtù magiche dell’arte e quindi del cinema.
Valeria Bruni Tedeschi aprirà il festival il 4 aprile alla Casa del Cinema con Federico Pontiggia (critico de Il Fatto Quotidiano), cui seguiranno due proiezioni speciali: La pazza gioia di Paolo Virzì e Tutti per uno di Romain Goupil.

FILM D’APERTURA | Jusqu'à la garde | L'affido di XAVIER LEGRAND
Leone d’Argento per la miglior regia e Leone del Futuro come miglior opera prima alla 74. Mostra di Venezia, l’esordio al lungometraggio di Xavier Legrand, accolto in Francia con grande attenzione e successo di pubblico, è la tesa ed essenziale cronaca di una separazione, che affronta in un magistrale crescendo la violenza domestica attraverso differenti generi.
XAVIER LEGRAND, al fianco dell’attrice LÉA DRUCKER, presenterà il film al pubblico il 4 aprile al Cinema Nuovo Sacher (proiezione a inviti). Il film è distribuito da Nomad Film Distribution insieme a PFA Films.
OMAGGIO AL GRANDE CINEMA D’AUTORE
Per l’ottava edizione il festival Rendez-vous riunisce, in un’ampia panoramica, alcuni dei più amati e noti cineasti francesi. Nella profonda diversità, l’elemento che accomuna i titoli, è un rinnovato bisogno di ancorarsi alla realtà, una necessità di immergersi nel contemporaneo. Quest’indagine nel reale, condotta con una marcata autorialità, trova nell’uso inedito dei generi, la capacità di aprirsi al grande pubblico e ritrovare la forza del racconto.

Articoli Correlati

Casting, Matteo Garronecerca un nuovo Pinocchio

Previsti da Archimede Film 4 giorni di casting a Zoomarine di Roma

Una famiglia modernatra amore e imperfezioni

Il film di Andrew Fleming in sala dal 12 luglio

I ragazzini delle banlieusalvati dalla musica

Il film La Melodie di Rachid Hami