Italia di scena a Wembley con gli inglesi si cambia tutto

  • Calcio

CALCIO Il fascino dell’Italia del pallone, nonostante gli ultimi rovesci e l’esclusione dai Mondiali dopo 60 anni, è sempre lo stesso. Almeno oltre Manica: per l’amichevole di stasera contro l’Inghilterra, a Wembley (ore 21), sono stati venduti tutti gli 84.000 biglietti disponibili. Dopo di che, si spera che i ragazzi di Di Biagio riescano a fare bella figura: all’inizio di un nuovo cammino, un’iniezione di fiducia ci vorrebbe. Rispetto al match perso venerdì contro l’Argentina, prevista una rivoluzione quasi totale. Resterà il 4-3-3 di partenza, ma gli interpreti varieranno: Perin dovrebbe essere titolare al posto di Buffon (Donnarumma avrebbe a disposizione un pezzo di ripresa), la coppia di centrali Bonucci-Rugani potrebbe essere confermata ma sugli esterni ci saranno Zappacosta e uno tra DeSciglio e Darmian. Poi, linea verdissima a centrocampo: Gagliardini (1994), Pellegrini (1996) e Cristante (1995) potranno prendersi un pezzo di futuro, visto che Jorginho e Verratti non sono al meglio. Cambiamenti anche davanti, dove dovrebbero esserci Candreva, Insigne (desideroso di riscatto, dopo il clamoroso errore sotto porta contro l’Argentina) e Belotti (o Cutrone). Peraltro, l’Italia non segna da sei mesi (tre partite piene) e l’ultimo gol risale al 9 ottobre, in Albania, autore Candreva. In generale, negli ultimi sette match  gli azzurri hanno segnato appena tre reti: per tornare a vincere, contro chiunque, servirà aggiustare la mira.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati

Ronaldo e Giorginaa Londra tra tennis e teatro

CR/ ha approfittato dei giorni di riposo concessi da Massimiliano Allegri per una piccola vacanza con la famiglia a Londra: dove non ha badato a spese

Marotta va all'InterLa Juve è già un ricordo

Il passaggio dell'ex dirigente juventino ai "rivali" dell'Inter sembra davvero cosa fatta: c'è già anche l'ok del capo di Suning Zhang Jindong

Higuain, che periodo neroAdesso pure il Tapiro

Dopo i fattacci di Milan-Juventus l'asso rossonero ieri è stato "premiato" da Valerio Staffelli di Striscia la Notizia. E non è la prima volta