Con il Barça a viso aperto Di Francesco è già pronto

  • Champions League

CALCIO  Nove allenatori su dieci vanno a Barcellona piazzando un bunker davanti alla porta, pregando il cielo che Messi non sia in giornata. Ma non sarà il caso della Roma: Eusebio Di Francesco questa storia del catenaccio e contropiede non vuole nemmeno sentirla nominare. «Giocare al Camp Nou come fece Mourinho nel 2010? Non credo di avere quell’atteggiamento tattico e non penso che affronteremo il Barça in quel modo». Insomma vuole giocarselo a viso aperto questo quarto di finale di Champions. «Non dobbiamo perdere la nostra identità - a detto il tecnico  a  Sky - non faremo una gara d’attesa, giocheremo senza paura. E Messi non sarà marcato ad uomo». Nel frattempo, dal Belgio, allarme rientrato per Nainggolan: in vista della partita con l’Arabia Saudita ieri non si era allenato  e si pensava ad un infortunio. Poco dopo la precisazione su Twitter: «motivi personali».

Articoli Correlati
Champions League

Valencia-Juve 0-2CR7, rosso ingiusto e lacrime

Al Mestalla 2-0 per i bianconeri. CR7 esce in lacrime per il primo rosso (dubbio) in Champions
Champions League

Real Madrid-Roma 3-0Al Bernabeu non c'è partita

I giallorossi rimediano un ko e devono ringraziare il portiere Olsen se il risultato non è più tondo. Oltre al risultato, una prestazione che non convince
Champions League

Juve di scena a ValenciaStangata su Douglas Costa

Bianconeri in Spagna per la prima europea con un CR7 che scalpita. Il brasiliano invece squalificato per quattro giornate dopo il gestaccio a Di Francesco