Contro l'Inghilterra Di Biagio mischia le carte

  • Calcio

CALCIO Domani sera, l’Inghilterra. Per provare a fare qualche passo avanti. L’Italia prima versione di Gigi Di Biagio ha fatto quello che potuto, contro l’Argentina: poco, tutto sommato. Se però Insigne avesse segnato l’1-0, magari la storia sarebbe finita diversamente e anche i giudizi sarebbero stati altri. Resta comunque la sensazione che la colpa non fosse tutta di Ventura: magari non il top degli allenatori, però nemmeno l’ultimo degli sprovveduti. In sostanza: il materiale umano è quello che è, classe e temperamento non si comprano al supermercato così come la leadership. E allora è bastata l’Argentina-due per batterci e farci sprofondare nuovamente nella depressione. Inutile girarci intorno: serve tempo per ricostruire il movimento e servono giocatori che accumulino esperienza internazionale per poter poi sfidare le big. Emblematico, al proposito, il caso di Insigne: spesso travolgente in campionato, quasi mai all’altezza in azzurro. Domani, si vedrà. Con il probabile avvicendamento in porta tra Buffon e Donnarumma, ma non solo. Dovrebbe per esempio toccare a Belotti piazzarsi al centro dell’attacco al posto di Immobile (ma anche Cutrone è al ballottaggio), un altro che segna caterve di gol con la Lazio e che in nazionale si spegne. Forse perché la nostra serie A non è poi così allenante, per usare un termine caro a Capello e non solo. «Tutti noi vogliamo rialzarci, senza pensare ai blocchi mentali o altro  – così Pellegrini - abbiamo purtroppo più tempo rispetto agli altri per lavorare e dovremo sfruttarlo al meglio. Ci siamo stancati di vedere sempre gli altri vincere. Sono convinto che ce la faremo». Purché a ogni partita non (ri)comincino processi e accuse da parte di un ambiente che da mesi vive sull’orlo di una crisi di nervi. Servirebbero invece calma e vera programmazione: coraggio.

Domenico Latagliata

Articoli Correlati

Roma, ecco ManciniOra tutto su Alderweireld

L'ex atalantino ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2024. Ora si intensificherà il negoziato per il difensore del Tottenham

Icardi, offerta in arrivoil Napoli prepara 60 milioni

Sarebbe pronta una offerta del Napoli per Icardi: 60 milioni di euro. L'Inter nel frattempo è a Singapore dove sabato affronterà lo United

Italia-Brasile 25 anni fache fine hanno fatto i protagonisti

Mondiali americani 1994: che fine hanno fatto gli azzurri protagonisti della finale del Rose Bowl, il 17 luglio a Pasadena? Qui tutte le storie