Il grande jazz nel live di Miller

  • Roma/Musica

ROMA Uno dei grandi protagonisti della storia recente del jazz stasera alle 21 al Parco della Musica. Nella Capitale torna a esibirsi Marcus Miller, straordinario bassista e polistrumentista americano, che si è fatto conoscere negli anni Ottanta per la sua proficua collaborazione con Miles Davis.

Vincitore di due Grammy Awards e di numerosi altri riconoscimenti (fra cui Artista per la Pace Unesco del 2013), Miller ha fatto parte a lungo della band del leggendario trombettista di Alton e tra i frutti del loro connubio artistico c'è “Tutu”, album del 1986 dedicato all'Arcivescovo sudafricano Desmond Tutu. 

Il bassista newyorkese, allora 27enne, compose praticamente tutti i brani dell'album, suonò quasi tutti gli strumenti e scrisse gli arrangiamenti, consacrandosi come uno dei musicisti di punta della scena jazz internazionale. 

Sarà sul palco del Parco della Musica (sala Sinopoli) per presentare i classici che hanno costellato la sua carriera solista e anticipazioni dell'ultimo lavoro discografico intitolato “Laid Black”, in uscita nei prossimi mesi.

In possesso di una tecnica eccezionale, spettacolare nelle sue esibizioni dal vivo, Miller sarà anche protagonista domani, a partire dalle 16 fino alle 19, di una masterclass al Saint Louis. Info concerto: 0680241281

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Ghali in concertotra musica e teatro

Domani sarà sul palco del Palalottomatica

Buongiorno Italia, arriva il trap di Jesto

Stasera salirà sul palco dell’Orion di Ciampino

L'opera di Bernstein apre Nuova Consonanza

“Trouble in Tahiti” inaugura domenica alle 19 la 55esima edizione del festival al Palladium