Note e colori del Brasile secondo Mario Biondi

  • Musica

ROMA «I suoni e la cultura del Brasile hanno da sempre accompagnato il mio cammino nella musica, portando un'influenza positiva e piena di passione. Questa contaminazione ha generato “Brasil”. Queste le parole di Mario Biondi per introdurre “Brasil”, il suo nuovo lavoro discografico in uscita in questi giorni, vero e proprio viaggio nelle molteplici sfaccettature della musica brasiliana attraverso brani inediti e rivisitazioni di grandi classici, che il cantante siciliano rilegge senza dimenticare la sua vena soul e funky. «È stato direttamente il capo di Sony Brasil a chiedermi di fare questo disco con produttori e musicisti brasiliani- spiega Biondi- e sono stato veramente lusingato. Mi sento molto vicino alla loro sensibilità e alla loro cultura, siamo nati tutti al sud e ci accomuna una gioia di vivere accompagnata sempre da un senso di malinconia, “saudade”, e sconforto». Biondi presenterà l'album in due concerti il 17 e 20 maggio rispettivamente al Palalottomatica di Roma e al Mediolanum Forum di Assago. 1Alla mia band- racconta- si aggiungeranno per l'occasione altri musicisti e sto pensando di invitare altri artisti legati al Brasile, da Fabio Concato a Fiorella Mannoia».

 

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Bungaro riparteda “Maredentro”

Il cantante si esibirà al Parco della Musica

Noemi fra rocked elettronica

La cantante domani si esibirà agli Arcimboldi

Addio alla Gibson,la chitarra fa bancarotta

Tra chi la suonò anche Elvis Presley, Keith Richards, B.B. King, Pete Townsend, Eric Clapton