Icardi a forza quattro e l'Inter torna a volare

  • Calcio

Calcio  «Ci voleva una partita così dopo la gara di sacrificio fatta con il Napoli. Oggi dovevamo fare noi il Napoli della situazione, abbiamo avuto il giusto approccio dal primo minuto e dal risultato si è visto. Pungolati dalle parole di Spalletti? La qualità si è vista in questo match, poi possiamo sempre migliorare. Il mister sa gestire questi momenti, ci ha provocato un po’ ma abbiamo risposto». Lo dice super-Mauro Icardi in una giornata clamorosa nella quale ha messo la sua firma con quattro gol alla vittoria dell’Inter sul campo della Sampdoria per 5-0. Il bomber argentino ha così raggiunto quota 103 gol in serie A nello stadio dove ha esordito: «Sono contento per questo traguardo, non me l’aspettavo». Soddisfatto stavolta mister Luciano Spalletti: «Abbiamo giocato da squadra e volevamo la vittoria in tutti i modi». «Mi è piaciuta la squadra, l’interpretazione della gara, la personalità contro un avversario difficile che in casa ha sempre fatto bene. Non abbiamo concesso niente, ha funzionato il collettivo, la palla oggi viaggiava a un’altra velocità», è l’analisi di Spalletti. «È servita la mia provocazione sulla mancanza di qualità? Io l’ho fatto per andare avanti, per avere un dialogo con i giocatori, poi se è uno spunto per andare a creare dei dubbi e delle discussioni...!».
Con la manita di Genova l’Inter manda un chiaro segnale di forza alle rivali per un posto in Champions League. Spalletti schiera a Marassi la stessa formazione che ha fermato il Napoli e l’Inter offre il migliore spettacolo della sua stagione. La Sampdoria viene asfaltata già nel primo tempo. L’Inter impiega appena mezz'ora per mettere in cassaforte i tre punti con altrettanti gol, frutto di una prestazione corale: brillano i nuovi Cancelo e Rafinha, a centrocampo convincono Gagliardini e Brozovic, la difesa è impenetrabile. Prima dei 4 gol del capitano Icardi, ad aprire la goleada è la rete di Perisic.

Articoli Correlati

Inter, esame FiorentinaIcardi cerca il primo gol

Dopo i successi di Champions e Marassi, Spalletti si trova davanti la Viola. Il capitano però è ancora a secco dopo cinque giornate: mai successo

La Lazio vola ad Udinema il pensiero è già al derby

Delicato impegno in Friuli per i biancocelesti, che però faranno turnover in vista della stracittadina di sabato con la Roma

Juve, rientra Bonuccie tra i pali spunta Bonucci

I bianconeri si preparano ad affrontare il Bologna, fresco killer della Roma. Dybala e Bernardeschi scalpitano per affiancare Cristiano Ronaldo