Arsenal-Milan 3-1 Il Diavolo è eliminato

  • Europa League

CALCIO Avete ancora dei dubbi sul Var? In Europa League non si usa ed il Milan, che  all’Emirates Stadium contro l’Arsenal è stato eliminato perdendo 3-1 (a San Siro finì 2-0 per gli inglesi), l’ha sicuramente rimpianto. È successo che al 38’, con il Milan meritatamente in vantaggio per 1-0 (tiro fenomenale di Calhanoglu da 30 metri al 35’) la  rincorsa rossonera è stata mutilata dalla terna arbitrale che ha accordato un rigore inesistente all’Arsenal per un leggerissimo tocco di Rodriguez ai danni di Welbeck, caduto a terra in area come se gli avessero sparato. “Colpevole” è il giudice di porta che ha richiamato l’attenzione dell’arbitro Eriksson il quale, inizialmente, aveva sorvolato. Ma i rossoneri, scesi in campo con un inedito 4-4-2 molto aggressivo (con una punta in più di ruolo, Andrè Silva) sono stati  più forti degli eventi: hanno aggredito gli avversari, coperto loro gli spazi e creato moltissime occasioni. E comunque hanno sempre attaccato, giocando su sogni pallone, tanto che i 2500 tifosi sugli spalti non hanno mai smesso di incitarli. Nemmeno quando Donnarumma, autore anche ieri di pregevoli parate, è incappato in una papera: Xhaka calcia di sinistro da 28 metri, il portiere vola  sulla sinistra e si devia il pallone a fil di palo, alla sua destra. Due a uno e gara chiusa. Il Milan però non ci sta e continua a lottare. Il 3-1,  viziato anche da fuorigioco, è di Welbeck. E forse è una punizione eccessiva.

Articoli Correlati

Il Milan fa faticacontro il Dudelange

Esordio vincente in Europa grazie a Higuain, decisivo. Ma i lussemburghesi sono stati parecchio ostici

La Lazio passa 2-1ma soffre nel finale

Debutto europeo con vittoria contro i ciprioti dell'Apollon Limassol. In rete Luis Alberto e Immobile (rigore)

Dudelange-MilanGattuso sceglie il turnover

Rossoneri in Lussemburgo per una partita solo in apparenza facile. In porta Reina prenderà il posto di Donnarumma, ma sono in molti i titolari risparmiati