Iosonouncane con Angeli improvvisando insieme

  • Iosonouncane

ROMA Due fra i protagonisti più autorevoli della nuovo musica italiana stasera alle 21 al Parco della Musica. La sala Petrassi ospiterà il concerto di Iosonouncane e Paolo Angeli, artisti sardi nella cui musica carica di elementi ancestrali ed evocazioni difficilmente catalogabili in un genere musicale, si respire l’isola in tutte le sue sfaccettature. Il chitarrista di Palau, Angeli, e il cantautore di Buggerru – Iosonouncane, al secolo Jacopo Incani – si sono conosciuti 4 anni fa e hanno collaborato a un brano del disco-cult di Iosonouncane “Die”, una delle produzioni italiane più interessanti e originali degli ultimi anni. Il loro connubio artistico è proseguito nel tempo, forte del comune gusto per l’innovazione e la sperimentazione, ma anche conscuo dell’importanza imprescindibile delle proprie radici.

La loro è una musica viva, nella quale rumore e silenzio vanno a braccetto, un’espressione creativa che dipinge paesaggi sonori d’avanguardia e allo stesso tempo riporta al solco dell’aratro. Un esempio importante di come la tradizione debba trovare un’evoluzione dei suoi linguaggi arcarici. Nel concerto troveranno spazio composizioni di entrambi gli artisti e tanta improvvisazione (Info. 0680241281).

 

STEFANO MILIONI