Meno omicidi e rapine ma la paura cresce

  • Sicurezza

Nel 2017 gli omicidi in Italia sono diminuiti dell'11%, le rapine dell'8,7%, i furti del 7%. Sono i dati del ministero dell'Interno. Al netto del calo della popolazione dello 0,34% - prosegue la fotografia fornita dal Viminale rispetto al 2016 - dal 2014 al 2017, gli omicidi sono scesi del 25,3%, i furti del 20,4% e le rapine del 23,4%.

La paura. Dai numeri si scopre anche che a essere meno sicure non sono le strade ma le mura di casa: delle 355 vittime di omicidi commessi nel 2017, 140 sono donne e l'assassino è sempre un familiare e, nel 75% dei casi, il partner o l'ex.    Aumenta però tra gli italiani la percezione di paura e di vivere in un paese poco sicuro. I connazionali si difendono armandosi e il Viminale riporta un aumento del 41,63% delle richieste di licenze di porto d'armi ad uso sportivo negli ultimi quattro anni. Solo nel 2017, rispetto al 2016, le licenze in più sono state 80.416.

Articoli Correlati

Zone rosse anti degradostabilite dai prefetti

Direttiva del ministro dell'Interno Salvini per ordinanze in caso di "inerzia" dei sindaci

Taser a forze dell'ordinein dotazione da giugno

L'annuncio di Salvini dopo la sperimentazione con polizia, carabinieri e guardia di finanza di 12 città

È un fumogeno anti-ladril'alternativa alla legittima difesa

Dall'azienda spagnola Verisure il fumogeno che ferma il ladro dopo 45 secondi. Il dg di Verisure Italia, Ilker Mat: «aumentiamo gli standard di sicurezza»