L'ensemble Kodò suona i tamburi giapponesi

  • Roma/Musica

ROMA I suoni fra modernità e tradizione di una delle realtà di punta delle cultura giapponese venerdì alle 21 nella sala Santa Cecilia del Parco della Musica. Nella Capitale tornano a esibirsi Kodò, ensemble musicale e teatrale che nel 2016 ha celebrato i 35 anni di attività, spesi senza sosta nell'esplorazione dell'antico tamburo giapponese “taiko”.

La parola “kodò”  ha due significati: il primo è “battito del cuore”, la sorgente primordiale di ogni ritmo, il secondo “bambino del tamburo” e allude alla volontà della formazione di suonare con la semplicità e l'animo puro dell'infanzia.

Dal suo debutto nel 1981 al Festival di Berlino, Kodò si è esibito nei cinque continenti in più di 3.800 concerti, con il titolo di “One Earth Tour”, trascorrendo un terzo dell'anno in tour, un terzo girando il Giappone e per il resto nell'isola di Sado, loro sede, per lavorare su nuovi progetti.

L’ensamble sarà sul palco dell'Auditorium con “One Earth Tour: Evolution”, uno spettacolo che già nel titolo sottolinea la continua crescita creativa sviluppata sotto la direzione di Tamasaburo Bando, vera e propria stella del Kabuki.

Il desiderio di cercare nuovi orizzonti espressivi e di dar spazio alla nuova generazione di Kodò ha portato l'ensemble a rinunciare nel 2013 all'o-daiko, il gigantesco tamburo diventato nel tempo il simbolo stesso del gruppo: una rinuncia esteticamente molto forte e un messaggio di rottura, che però ha significato anche nuove composizioni, coreografie, costumi e codici estetici sempre più tesi al minimalismo. Info: 0680241281

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

I Negrita oraescono allo scoperto

Dopo il tour nei teatri Pau & soci per l’estate suonano all’aperto e stasera saranno a Ostia Antica

La Graziano e Forni all’Aniene Festival

La cantante e il chitarrista saranno stasera in concerto al Parco Nomentano per Aniene Festival

Ultimo all’Olimpicoracconta “La favola”

Stasera l’artista romano sarà sul palco dello Stadio Olimpico, già sold out, per un concerto del suo tour