Per i rimborsi Tari accordo Comune-consumatori

  • Milano

PALAZZO MARINO Incontro proficuo ieri a Palazzo Marino tra l’assessore al Bilancio Roberto Tasca e le maggiori associazioni dei consumatori di Milano sul tema della Tari. Durante la riunione l’assessore ha illustrato il percorso che l’Amministrazione intende intraprendere per rimborsare i cittadini delle quote variabili della Tari ingiustamente corrisposte negli ultimi quattro anni sui box di pertinenza. I rappresentanti di Adiconsum Milano Metropoli, Confederazione cittadinanza Consapevole, Federconsumatori Milano e Lombardia, Movimento Difesa del Cittadini, Unione Consumatori, ai quali centinaia di cittadini hanno chiesto assistenza per formulare le richieste di rimborso, hanno accolto con apprezzamento il percorso proposto dal Comune. L’assessore Tasca ha spiegato che intende recuperare i fondi necessari alla copertura dei rimborsi dalla fiscalità generale, ripagando i cittadini direttamente senza necessità di un loro ricorso. E per questo inoltrerà la richiesta di un parere alla Corte dei Conti. In caso di una risposta negativa si dovrà attendere l’esito dei contenziosi avanzati dai singoli contribuenti presso la commissione tributaria. «Ci impegniamo a rendere istituzionale questa forma di confronto con le associazioni», ha detto l’assessore.

METRO

Articoli Correlati

Larghissime inteseper i Giochi lombardo-veneti

Da Fontana a Sala al M5S un coro di sì alla candidatura autonoma per le Olimpiadi invernali del 2026

Ipotesi all'Atm:il biglietto “breve”

Per bilanciare il prossimo rincaro, costerebbe meno di due euro e durerebbe meno di 90 minuti. Gratuità possibile per gli under 14

Raid vandalico a scuolaI bambini ripuliscono le aule

Scritte omofobe e svastiche nel centro che aiuta i ragazzi migranti