Fontana stacca Gori Alta l'affluenza

  • Milano/Lombardia

Attilio Fontana tra il 38 e il 42%, segue Gori del centrosinistra 31-35%, Violi del M5s 17-21%, Rosati di Leu 2-4%: questi gli exit poll Rai che a seggi chiusi hanno fotografato una conferma del centro destra al Pirellone per altri 5 anni senza se e senza ma con una probabile forte affermazione della Lega. Alta l’affluenza: per le politiche in Lombardia si attesta intorno al 78%, più bassa alle regionali, 74%. Mentre a Milano i due dati sono rispettivamente il 73 e il 68%. Lunedì alle 14 lo spoglio delle regionali.
  La giornata elettorale era stata caratterizzata da lunghe file alle urne  e da qualche errore grossolano.  Un po’ ovunque, le file (anche di due ore) per la nuova procedura con il tagliando antifrode sulle schede. In un seggio in via Forze Armate e in un altro a Seggiano di Pioltello, un 50enne dello Sri Lanka e un ecuadoregno di 43 anni sono stati denunciati per aver fotografato col  cellulare le schede. A Niguarda, davanti alla scuola di via Passerini, è apparso un volantino del ministero dell’educazione Balilla con il fascio Littorio, rimosso in serata su segnalazione di LeU.
Si è svolto regolarmente il voto a Mantova, nonostante sulle schede il contrassegno della lista del Pd non riportasse il nome del candidato Gori. In una nota Regione Lombardia ha spiegato che si tratta di “un mero errore di stampa” che non pregiudica il voto.

Articoli Correlati
Milano/Lombardia

Reti Fs, Fontana attacca«Possiamo cavarcela da soli»

Il neo-governatore distacca Gori di 20 punti: 49,75% contro 29,09%. Intervento sulla questione del trasporto ferroviario
Milano/Lombardia

Fontana in trionfodialoga con Violi

Il pentastellato offre collaborazione sull'autonomia. Il neo-governatore: prima misura, asili-nido