Una svolta firmata Juve

  • Campionato

CALCIO – Il ribaltone c’è stato. E adesso è la Juventus ad avere in mano il pallino del gioco. Perché vincere a Roma contro la Lazio non era scontato e, infatti, fino a quindici secondi dal termine, la Signora si era incartata contro la truppa di Inzaghi: quando poi Dybala ha pescato il jolly, il campionato ha improvvisamente preso un’altra piega. Di lì a poco, il Napoli sarebbe andato incontro alla debacle casalinga contro il Roma e la corsa verso il titolo ha cambiato faccia: prima era il Vesuvio a poter perdere lo scudetto, adesso tocca alla Mole. Nel senso che i bianconeri, con una partita in meno (quella da recuperare contro l’Atalanta), sono risaliti a meno uno e, insomma, possono oggi immaginarsi davanti a tutti. Certo, non è tutto oro quel che luccica: il gioco espresso da Buffon e compagni non è stato granché nemmeno all’Olimpico (bruttino, per non dire brutto), ma la difesa ha retto una volta di più (15 gol presi in 26 partite: zero nelle ultime sette) e nel frattempo è tornato Dybala. La cui assenza era passata quasi inosservata, ma il cui ritorno potrebbe spostare futuri equilibri. Pure in Champions, dove la Juve mercoledì sarà chiamata all’impresa di ribaltare a Londra il 2-2 casalingo contro il Tottenham.
Per il campionato, invece, diventa sulla carta ancor più decisivo lo scontro diretto del 22 aprile contro il Napoli. Allo Stadium, per di più: «Restiamo tranquilli, è stata solo una serata sfortunata», ha recitato Sarri. Il quale adesso dovrà riuscire nell’impresa di non fare cadere in depressione un ambiente di solito parecchio umorale. Intanto, si è recuperato Milik: verrà buono anche lui, nella lunga volata tricolore.

 

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati

Aspettando il gol di CR7la Juventus vede "rosso”

Perdita nel bilancio dopo tre esercizi di fila in attivo: meno 19,2 milioni

Riprende la serie Atra recuperi e acciacchi

Manolas e Florenzi scalpitano per affrontare il Chievo, Icardi ai box in vista della Champions, forse ancora panchina per Zaza al Toro

Romagnoli e Musacchiocoppia designata al Milan

La probabile scelta di Gattuso in vista della trasferta di Cagliari