Un derby milanese con vista Champions

  • Campionato

CALCIO Reduce  da tre successi di fila in campionato e da quello che gli ha garantito la finale di Coppa Italia, il Milan (ieri a riposo, oggi si allena) si appresta ad ospitare, domenica sera, i cugini (arbitra Di Bello). Bonucci è sicuro: «Gattuso mi ricorda Conte. Il derby lo vinciamo noi, siamo più squadra». L’Inter, che ritroverà capitan Icardi titolare, è reduce dal successo contro il fanalino di coda Benevento, unica luce di un periodo buio. Davanti a Spalletti si prospetta una raffica di partite toste, che diranno molto sulla qualificazione alla Champions che è, alla fine, lo stesso dichiarato obiettivo dei rossoneri: la Beneamata riceverà, dopo il derby, il Napoli e il Verona, e andrà da Samp, Torino e Atalanta. Occhio.
Ieri è stata una giornata di spine per entrambe le milanesi. Il Milan ha forse visto riaprirsi, dalle inquietanti parole di Raiola, la questione Donnarumma: «Gigio ha fatto una scelta, quella di restare al Milan, e io la rispetto», ha detto il procuratore in un’intervista a Rai Sport, «se mi dovesse chiedere, però, di andare via mi metterei subito al lavoro anche perché le richieste importanti ci sono. Anzi, se fosse per me Gigio dovrebbe andare via dal Milan».
Per l’Inter, invece, è arrivata la bordata del “Sole24Ore”: «A leggere il bilancio dell’Inter viene da chiedersi come possa il club nerazzurro essere ammesso al campionato di Serie A. Il patrimonio netto consolidato è negativo per 83,41 milioni al 30 giugno 2017. C'è un peggioramento di quasi 29 milioni rispetto al 30 giugno 2016». Insomma, roba da «portare i libri in tribunale». Come ha fatto la Covisoc, si chiede il quotidiano, ad ammettere l’iscrizione? Il club tiene «a precisare che il bilancio di esercizio e consolidato contengono una serie di dati ed informazioni integrative». L’operato è sempre stato corretto, perciò l’Inter  «tutelerà il proprio operato e la propria immagine in tutte le sedi».

Articoli Correlati

Inter all'ultimo respiroIn Champions con la Dea

Nerazzurri milanesi e orobici nell'Europa maggiore. Quanta sofferenza a San Siro contro l'Empoli, però. Amarezza Milan, pur vittorioso con la Spal

Zaniolo si sfogacontro «gli invidiosi»

Il talento risponde per le rime ai detrattori. Infermeria: Manolas arruolabile per il Cagliari

Colpaccio AtalantaVince e acchiappa il Milan

Gli orobici espugnano il San Paolo battendo il Napoli 2-1 in rimonta: ora sono a quota 56 assieme ai rossoneri