Le canzoni cinematiche di Chiara Civello

  • Roma/Musica

ROMA «L'eclisse è un'ombra nel sole o un sole nell'ombra, è una macchia scura che ha il sapore del vuoto e gli argini infuocati. È la fine di qualcosa e l'inizio di altro. La vita ha tante eclissi, tanti vuoti e col tempo ho imparato a lasciarli risuonare e a farli ballare». 

Così Chiara Civello, domani alle 21 al Parco della Musica, introduce “Eclipse”, il suo nuovo album in equilibrio fra classico e modernità, che coniuga le grandi passioni della cantante romana, dal jazz alla musica brasiliana fino al cinema.

Prima artista italiana a incidere un album per la leggendaria Verve Records - il disco “Last quarter moon” contiene anche un brano scritto insieme a Burt Bacharach - la Civello presenterà gran parte dei brani del suo ultimo progetto, ma anche composizioni tratte dai suoi precedenti lavori come “Canzoni”, un disco al quale hanno partecipato in veste di ospiti artisti come Gilberto Gil, Chico Buarque ed Esperanza Spalding. 

«In ogni disco - racconta - cerco una nuova prima volta, un nuovo sogno e una nuova sfida. “Eclipse” ha realizzato il mio desiderio di fare un album visuale, pittorico, di canzoni “cinematiche”, canzoni in pellicola, in una soggettiva che potesse permettere a chi ascolta di viverle e di vederne la luce, le ombre, il chiaroscuro, i controluce». 

«Da lì - prosegue la cantante - nasce anche la mia scelta di inserire delle cover legate al cinema italiano, Antonioni, Piccioni, Sordi, Tenco, Salce, Morricone».

Info concerto: 0680241281

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Ghali in concertotra musica e teatro

Domani sarà sul palco del Palalottomatica

Buongiorno Italia, arriva il trap di Jesto

Stasera salirà sul palco dell’Orion di Ciampino

L'opera di Bernstein apre Nuova Consonanza

“Trouble in Tahiti” inaugura domenica alle 19 la 55esima edizione del festival al Palladium