Sarà Milan-Arsenal La Lazio pesca la Dinamo Kiev

  • Europa League

CALCIO Milan-Arsenal e Lazio-Dinamo Kiev: sono questi gli abbinamenti per le italiane in vista degli ottavi di Europa League. Per entrambe le italiane la prima sfida sarà in casa l'8 marzo, il 15 marzo il ritorno in Inghilterra e Ucraina. Questa la lista completa degli accoppiamenti: Lazio-Dinamo Kiev Lipsia-Zenit Atletico Madrid-Lokomotiv Mosca Cska Mosca-Lione Marsiglia-Atletico Bilbao Sporting Lisbona-Sporting Viktoria Borussia Dortmund-Salisburgo Milan-Arsenal.

«Eravamo rimaste in quattro e onestamente pensavo al Salisburgo. Quella con l’Arsenal è una sfida storica e affascinante, sono certo che sarà una bella gara». Queste le prime parole di Christian Abbiati, club manager del Milan, dopo il sorteggio di Nyon che ha abbinato i rossoneri ai Gunners, negli ottavi di Europa League. «Loro sono un bel gruppo e per noi sarà positivo affrontarli, nonostante i tanti appuntamenti», ha spiegato l'ex portiere ai microfoni di Sky Sport. La sfida con gli inglesi rievoca il precedente di Champions League del 2012: «Nel 2012 vincemmo in casa 4-0 e a Londra incassammo 3 reti: un vero disastro e rischiammo di uscire. Non dobbiamo ripetere quegli errori».

Per la Lazio era invece invece presente Angelo Peruzzi, sorpreso a mandare un sms un secondo dopo l'accoppiamento con la Dinamo Kiev. «L'ho mandato ad Inzaghi- ha poi spiegato lui sorridendo - anche se sono sicuro che abbia assistito al sorteggio davanti alla tv». Per la Lazio, a parte la scomodità di una trasferta molto lunga, il sorteggio non è andato malaccio: ha evitato le squadre più forti e ne ha pescato una sicuramente abbordabile. 

 

Articoli Correlati

Il Milan tiene duroA Siviglia fa 1-1

Buon pareggio col Betis. Anche Gattuso soddisfatto per la ripresa. Paura per Musacchio. Biglia operato: out 4 mesi

La Lazio ai sedicesimicon 2 turni di anticipo

Battuto il Marsiglia di Garcia, che è eliminato. Per il 2° anno di fila, qualificazione anticipata

Matchpoint LazioMa Inzaghi non si fida

Arriva all'Olimpico il Marsiglia di Garcia in crisi. Qualificazione vicina