L’hip hop si prende la scena

  • Flaminio Maphia

ROMA Storici protagonisti dell’hip hop italiano in scena stasera fra il Forte Prenestino e il Wishlist Club. Il centro sociale di via Delpino ospiterà il concerto dei Cor Veleno (ingresso libero), formazione romana, ospite speciale della semifinale della XV edizione del contest di freestyle Tecniche Perfette.
Nati nei primi Anni ‘90 dall’incontro fra Primo Brown e Grandi Numeri, Cor Veleno sono da considerare una delle prime realtà importanti della scena rap del nostro paese. Sono stati i primi italiani a essere invitati allo Splash Festival in Germania, hanno aperto i concerti di vere e proprie stelle del rap come fra gli altri De La Soul, Wu Tang-Clan e 50 Cent, ma soprattutto si sono fatti conoscere per le loro rime ruvide e dirette e le dirompenti basi musicali di Dj Squarta, anima ritmica del gruppo. Il loro concerto di stasera è dedicato alla memoria di Primo Brown scomparso a soli 39 anni nella notte fra il 31 dicembre del 2015 e l’1 gennaio 2016.

Nel 1994, un anno dopo la nascita del primo nucleo dei Cor Veleno, si sono formati i Flaminio Maphia, altra realtà di punta del rap made in Italy, in scena al Wishlist di via dei Volsci. Il duo composto da G-Max e Rude, ripercorrerà tutte le tappe più significative del proprio percorso musicale, da Ragazze acidelle, uno dei tormentoni del 2003 a Ma quale idea, brano il cui video è una divertente parodia di famosi video di artisti italiani da Caparezza ad Articolo 31, da Daniele Silvestri a Frankie Hi Nrg.

 

STEFANO MILIONI