L'impresa social dei maestri di sci

  • WWWORKERS

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro.

«Oggi per noi la rete è diventata fondamentale. Quasi come la neve». Parola di Enrico Barotti, 41enne di Moncalieri, poco meno di sessantamila abitanti nella cinta metropolitana torinese. Enrico è un maestro di sci, istruttore nazionale e allenatore. E vive sulle piste innevate dall’età di tre anni. «Ho fatto la carriera agonistica per tanto tempo, gareggiando in ogni parte del mondo: Nuova Zelanda, America, Francia, Svizzera, Polonia, Bulgaria. E oggi faccio anche il maestro di sci social», racconta Enrico, in società con Eugenio Marsaglia, 31enne nato a Roma e oggi di base tra San Sicario e Torino, una laurea triennale in legge e un master in management sportivo.
Enrico ed Eugenio hanno messo online Preskige.com, una piattaforma di social skiing che ospita un network di venticinque sciatori di lungo corso e istruttori esperti. L’impresa offre lezioni su misura di alto livello nelle principali località sciistiche. Di fatto i due maestri hanno digitalizzato un servizio che è ancora soprattutto offline. «Ad oggi la nostra piattaforma coinvolge 1500 utenti. Siamo cercati soprattutto da coloro che vogliono perfezionare la propria tecnica sciistica in qualunque momento della stagione con i migliori professionisti. E i nostri corsi sono personalizzati e con un estremo livello di specializzazione».
Anche le lezioni sono digitalizzate: il maestro dispone di uno strumento per realizzare lezioni multimediali: infatti le perfomance degli sciatori vengono filmate con attrezzature di ultimissima generazione. E i video vengono caricati sul canale YouTube del maestro di sci e condivisi sui profili social del cliente. «Abbiamo delle videocamere HD con un zoom particolare che permette di mettere a fuoco la discesa anche da 500 metri di distanza. In questo modo si riescono ad analizzare i gesti tecnici, tenendo traccia dei miglioramenti. In uno sport cosi specifico come lo sci la possibilità di rivedersi per migliorarsi è centrale», precisa Enrico.
 
La piattaforma permette anche di valorizzare il proprio profilo personale, interagendo con i clienti sulla bacheca pubblica, pubblicando aggiornamenti sullo stato delle piste, eventi, foto e video. E soprattutto aggiungendo qualifiche e abilitazioni, lingue parlate, prezzi e molte altre informazioni. Così lo sport sulla neve diventa un’esperienza da condividere anche in rete.

GIAMPAOLO COLLETTI
@gpcolletti