Milano Fashion’s Week, Aigner e la Camera delle Meraviglie

  • Style/MFW 2018

MILANO L’autunno/inverno 2018-2019 è al centro della Settimana della Moda che terrà banco a Milano dal 20 al 26 febbraio. 

Si comincia subito con una novità, la sfilata di Moncler – che aveva già presentato a New York la sua collezione – “apre le danze” martedì alle 19 in piazza VI Febbario. E, se Emilio Pucci torna a sfilare sulle passerelle milanesi (il 22 febbraio in corso Magenta 24, alle 15), Bottega Veneta se ne va nella Grande Mela e lascia il posto a Tommy Hilfinger  che presenta i suoi modelli in piazza Carlo Magno 1, domenica alle 20.

Immancabili gli appuntamenti con Re Giorgio Armani (sabato 24, dalle 10,30 in via Bergognone) e il suo Emporio (domenica 25 dalle 11,30). Così come immancabili sono i  grandi ritorni di Max Mara, Prada, Antonio Marras, Etro, Krizia, Versace, Laura Biagiotti, Stella Jean e Trussardi.

La maison Aigner sfila venerdì 23 febbraio, alle 18, in via Tortona 58. E per l’occasione, il direttore creativo Christian Beck, sceglie - e offre in esclusiva a Metro - una collezione molto interessante: “Wunderkammer” - “la camera delle meraviglie” - è il risultato d’ispirazioni provenienti dalle arti antiche e dai viaggi, per creare un ensemble che parte da diverse origini. Abiti lunghi e drappeggiati in seta lavata e devorè, con stampe di ispirazione Anni ‘20 e tracce d'Oriente nei ricami delle maniche a kimono e negli abiti in stile tunica e caftano.

Stampe a tema safari Anni ‘70 sposano motivi e ricami di felpe e maglioni, insieme agli abiti da giorno e ai top che celebrano tutta l'energia degli Anni ‘90. I ricami di ispirazione portoghese e gli ornamenti floreali delle maniche del biker in broccato sottolineano l'idea delle diverse contaminazioni, fil rouge di tutta la collezione. 

La palette di colori è forte e soft contemporaneamente: colori intensi come il blu di Persia, Il rosso Ambra, il rosso scarlatto e il verde oliva si contrappongono ai tenui bianco lino, borgogna, cammello e terracotta. Questa combinazione dona un tocco mistico alla collezione e riflette abilmente il tema della Wunderkammer. La scelta dei materiali varia dalla la pelle increspata nero lucida dei parka sportivi  alla classica lana.

PATRIZIA PERTUSO