Da Dimoon a Blacq al Live Alcazar

  • Roma/Musica

ROMA Nuovi protagonisti della scena musicale italiana e internazionale nella programmazione del Live Alcazar. Lo spazio di via Cardinale Merry del Val 14, ospiterà oggi e nei prossimi giorni una serie di appuntamenti di grande interesse, a partire da stasera (replica domani) con il concerto di Luca Dimoon.

Formatosi artisticamente fra Londra e New York come cantante e compositore, Dimoon ha debuttato nel 2009 e, dopo una lunga esperienza fra Giappone, Malesia, Senegal, Kenya e Francia, ha pubblicato nel 2016 il secondo album “Telescope”, mix di soul, funky e jazz.

Le stesse radici musicali sono quelle di Xantoné Blacq che al Live Alcazar suonerà sabato 17 febbraio. Il pianista, cantante, percussionista e compositore londinese, nome di punta della nuova generazione di musicisti jazz-funky, è conosciuto anche per aver fatto parte della band di Amy Winehouse. Fra le sue collaborazioni anche quelle con Earth Wind & Fire, Paul Jackson, Mark Ronson, Russel Watson.

Il giorno precedente, venerdì 16 febbraio, è invece in programma il concerto di Serena Brancale, una delle voci più belle e originali in circolazione. La cantanta pugliese torna al Live Alcazar con “Soula”, progetto che nasce dalla passione per la musica “contaminata”, un viaggio tra soul, pop e tendenze elettroniche. Ospite del live sarà il pianista Domenico Sanna. Fra gli artisti in arrivo al club anche Shaolin Temple Defenders e Groovanda.

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

I Chemical Brothers a Rock in Roma

Ed Simons e Tom Rowlands in cncerto questa sera all’Ippodromo delle Capannelle

A Villa Ada il livedei Gogol Bordello

Domani in concerto la band gipsy-punk per la rassegna “Roma incontra il Mondo”

«Amo comporre musica e oggi uso GarageBand»

Suzanne Vega sarà stasera alla Casa del Jazz