Da Bologna le t-shirt dell'impresa sociale

  • WWWORKERS

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro.

 
Questa è una storia di imprenditoria sociale che attecchisce in quella fertile terra di mezzo che è Bologna, crocevia di culture e confronti, espressione di associazionismo e impegno civico.
A metterla in pratica è Valentina Avon, giornalista 52enne nata in Friuli e residente proprio sotto le Due Torri. Nel suo passato una laurea all’accademia delle Belle Arti di Venezia e un presente da imprenditrice digitale. Nella sua impresa ha legato la passione del disegno con la necessità dell’azione. Ed è nato Fortee.it. «Si tratta di un progetto tra giornalismo e volontariato, in questa terra che è in fondo un posto privilegiato», precisa Valentina, che produce t-shirt d’autore solidali e personalizzate con disegni originali. Per ogni maglietta venduta attraverso il proprio e-commerce Fortee dona 5 euro ad un progetto sociale. Così vengono sostenute azioni, progetti, associazioni di solidarietà o realtà a difesa dei diritti civili.
Per Valentina il fumetto è un baluardo. «In Italia e nel mondo ci sono editori, festival, disegnatori, studi. Io ho pensato di arruolarli per realizzare t-shirt speciali, ovvero magliette belle e con un linguaggio non didascalico o scontato». La t-shirt come opera d’arte contemporanea. L’impresa solidale ha realizzato sinora una quindicina di progetti. E per entrare nella filiera occorre che il fornitore abbia una serie di certificazioni. E la scelta di Fortee è di essere parte di un processo trasparente e virtuoso. «Per noi è fondamentale inserirci in un mercato equo e solidale. Anche perché è indubbio che una grandissima parte dell'abbigliamento arrivi da aree del mondo sfruttate. Ed ecco perché non arretriamo di un centimetro nella nostra impresa».

GIAMPAOLO COLLETTI
@gpcolletti

Articoli Correlati