Incendia la casa del dirimpettaio

  • MILANO/INCENDIO

BARONA Da settimane i due che vivevano l’uno di fronte all’altro in una palazzina di via Faenza, zona Barona,   avevano screzi continui. I due uomini, un 52enne e un 24enne  affetto da problemi mentali, erano anche venuti alle mani, con relativa denuncia alle autorità da parte del più anziano. Sabato notte la faida è degenerata: il ragazzo che vive con la madre ha steso alcuni asciugamani e stracci davanti alla porta di casa del dirimpettaio, li ha imbevuti di benzina e poi ha appiccato le fiamme che presto si sono propagate all’intero appartamento del “nemico”. Fortunatamente il 52enne che si trovava all’interno della casa, si è accordo di quanto stava succedendo, ha preso i suoi due gatti, si è rifugiato sul balcone e ha chiamato i pompieri, che lo hanno salvato assieme ai suoi mici. Schiaccianti le prove a carico del 24enne: gli agenti in casa sua hanno sequestrato uno zaino con una bottiglia da un litro e mezzo con dentro della benzina e  un paio di scarpe con tracce sempre di benzina. Il giovane è stato arrestato con l’accusa di incendio doloso e ora si trova a San Vittore. Il 52enne è stato invece ricoverato all’ospedale di Niguarda per leggere ustioni e un’intossicazione da fumo, mentre i suoi due gatti, incolumi, sono stati affidati a una clinica veterinaria. an.spa.

Articoli Correlati
MILANO/INCENDIO

Rogo di via Cogne È morto il 13enne

Il ragazzo è spirato al Sacco. Indagati gli inquilini dell’appartamento Erp dal quale sono partite le fiamme
MILANO/INCENDIO

Rogo in via Cogne Gravissimo 13enne

Le fiamme sono partite dal decimo piano del palazzo. Sette gli intossicati. Nello stesso stabile fu ucciso l'ex calciatore La Rosa