La Volkswagen up! GTI super citycar da 115 cv

  • Auto

AUTO Fino ad oggi la Volkswagen up! GTI era solo una concept molto vicina al modello di produzione che prometteva divertimento di guida, ma oggi diventa una super citycar da 115 CV in vendita. La up! GTI di serie mantiene tutto ciò di buono promesso dal prototipo, vale a dire una piccola erede della gloriosa tradizione GTI con carrozzeria a 3 o 5 porte lunga poco più di 3,60 metri e con un motore 1.000 cc TSI da 115 CV che la spinge fino a 196 kmh e la fa accelerare da 0 a 100 km/h in 8,8 secondi. La vettura è in prevendita e costa 17.400 euro in versione tre porte e 17.900 con carrozzeria cinque porte e dovrebbe arrivare a marzo. Gli elementi distintivi della Volkswagen up! GTI, oltre alle classiche colorazioni Red, Pure White, Dark Silver e Black Pearl, sono la griglia anteriore a nido d’ape con striscia rossa inferiore e logo GTI, la doppia fascia nera sulla fiancata e gli specchietti in nero lucido. Oltre a questo ci sono i cerchi in lega da 17” dal disegno specifico adatti all’assetto ribassato di 15 mm, l’alettone di coda e gli interni sportivi con volante e leva cambio in pelle, oltre agli ormai famosi sedili rivestiti in tartan tipo "Clark". Il cambio è manuale a 6 marce e il consumo combinato, per la prima volta omologato secondo le nuove regole globali, è compreso fra 5,6 e 5,7 l/100 km rispetto ai 4,8l/100 km di prima. Va, infine, detto che la up! GTI non ha praticamente concorrenti almeno per ora sul mercato se si escludono soltanto le Smart Fortwo e Forfour Turbo Brabus e le "costose" Abarth.

C.Ca.

Articoli Correlati

Toyota, la novitàsi chiama Proace Verso

La nuovo Proace riproposta nel “model year 2018” è equipaggiata con un'inedita motorizzazione diesel sovralimentata di 1.500 cc da 120 CV

Care by Volvoun successo annunciato

Alla Volvo si studia il successo del programma di abbonamento offerto per la prima volta l’anno scorso per il crossover compatto XC40

Citroen, per i cento annitorna la due cavalli

Sarà nelle intenzioni la base di un modello altrettanto economico ed elettrico che mostrerà un "nuovo sistema di mobilità"