Il Gruppo PSA e le tecnologie sempre più pulite

  • Auto

AUTO Forte di un eccellente “savoir-faire” in materia di riduzione delle emissioni inquinanti e dei gas ad effetto serra, il Gruppo PSA è da sempre all’avanguardia nella diffusione di tecnologie all’insegna della riduzione dei consumi e del contenimento delle emissioni. Sempre più orientato verso una mobilità sostenibile, PSA ha fatto delle tecnologie pulite un "asset" strategico della politica di ricerca e sviluppo e dell’offensiva commerciale, come dimostrano le nuove motorizzazioni a benzina PureTech. Sempre nell’ottica di migliorare le prestazioni, ma riducendo le emissioni delle motorizzazioni, il Gruppo PSA ha sviluppato un filtro antiparticolato o GPF (Gasoline Particule Filter) per trattare le emissioni delle motorizzazioni benzina ad iniezione diretta, con un’efficacia superiore al 75%. A partire dall’inizio di quest’anno, il filtro antiparticolato sarà esteso per tutti i modelli ai motori benzina a iniezione diretta del Gruppo PSA, ovvero sui 3 cilindri turbo e sui 4 cilindri, con l’obiettivo di ottimizzare prestazioni e rendimento, riducendo ulteriormente i consumi. Questi progressi nelle motorizzazioni sono associati a un’offerta di trasmissioni molto più arricchita, tra cui un nuovo cambio manuale a 6 rapporti e un cambio automatico a 8 marce per ottenere un drastico calo di consumi, ma non di piacere di guida.

C.Ca.

Articoli Correlati

La Lambo del Papaè stata venduta all'asta

L'auto è stata battuta per una cifra record di 715 mila euro, quasi quattro volte il prezzo della vettura che costa 185 mila euro

Alfa, novità in vistaecco il mega suv e la Giulia coupè

Prime anticipazioni sulle novità che Sergio Marchionne l’ad del Gruppo FCA dovrebbe annunciare il 1 giugno

Futuro dell'automobile l'Unrae vuole chiarezza

L’associazione che rappresenta i costruttori esteri in Italia chiede innanzitutto di accelerare il rinnovo del parco circolante con la detraibilità del 65%