Il Gruppo PSA e le tecnologie sempre più pulite

  • Auto

AUTO Forte di un eccellente “savoir-faire” in materia di riduzione delle emissioni inquinanti e dei gas ad effetto serra, il Gruppo PSA è da sempre all’avanguardia nella diffusione di tecnologie all’insegna della riduzione dei consumi e del contenimento delle emissioni. Sempre più orientato verso una mobilità sostenibile, PSA ha fatto delle tecnologie pulite un "asset" strategico della politica di ricerca e sviluppo e dell’offensiva commerciale, come dimostrano le nuove motorizzazioni a benzina PureTech. Sempre nell’ottica di migliorare le prestazioni, ma riducendo le emissioni delle motorizzazioni, il Gruppo PSA ha sviluppato un filtro antiparticolato o GPF (Gasoline Particule Filter) per trattare le emissioni delle motorizzazioni benzina ad iniezione diretta, con un’efficacia superiore al 75%. A partire dall’inizio di quest’anno, il filtro antiparticolato sarà esteso per tutti i modelli ai motori benzina a iniezione diretta del Gruppo PSA, ovvero sui 3 cilindri turbo e sui 4 cilindri, con l’obiettivo di ottimizzare prestazioni e rendimento, riducendo ulteriormente i consumi. Questi progressi nelle motorizzazioni sono associati a un’offerta di trasmissioni molto più arricchita, tra cui un nuovo cambio manuale a 6 rapporti e un cambio automatico a 8 marce per ottenere un drastico calo di consumi, ma non di piacere di guida.

C.Ca.

Articoli Correlati

Toyota, la novitàsi chiama Proace Verso

La nuovo Proace riproposta nel “model year 2018” è equipaggiata con un'inedita motorizzazione diesel sovralimentata di 1.500 cc da 120 CV

Care by Volvoun successo annunciato

Alla Volvo si studia il successo del programma di abbonamento offerto per la prima volta l’anno scorso per il crossover compatto XC40

Citroen, per i cento annitorna la due cavalli

Sarà nelle intenzioni la base di un modello altrettanto economico ed elettrico che mostrerà un "nuovo sistema di mobilità"