Con Omar Pedrini tra le hit e i nuovi successi

  • Torino/Musica

TORINO È un nome di culto del rock italiano, prima coi Timoria e ora da solista. Omar Pedrini, domani all'Hiroshima (ore 22, euro 15), è  estroso ed eclettico: musicista, poeta, showman, autore e conduttore radio e tv, attore e docente universitario.

Pochi mesi fa ha  pubblicato il romanzo “Cane Sciolto”, la sua  biografia, fatta di coraggio, scelte in controtendenza, problemi di salute e momenti difficili. Non a caso lo chiamano “Il guerriero”, perché  non molla mai. E anche Zio Rock, per il suo ruolo di guida per molti ragazzi alle prime armi.

Nel club di via Bossoli proporrà un live antologico con i brani dei Timoria (fra cui “Sole spento” e “Senza vento”) e i suoi lavori solisti, con particolare attenzione all'ultimo uscito, “Come se non ci fosse un domani”, disco dagli energici suoni Anni ‘70, con collaborazioni illustri, da Lawrence Ferlinghetti e Ian Anderson dei Jethro Tull.

Dal cd è tratto il singolo “Un gioco semplice”, firmato dall'ex Oasis Noel Gallagher: «M'è arrivato come un regalo inaspettato da Noel – spiega – e ho avuto il permesso di fare il testo italiano, una grande emozione!».

Nell'attesa,   stasera al Blah Blah (ore 22, ingresso gratuito) arrivano i francesi Thé Vanille con l'ep “Motel Vanilla”, fra rock graffiante e melodie pop.

Oggi pomeriggio, invece, al Mondadori Megastore Monte di Pietà, alle 18, Emma incontrerà i fan e presenterà il suo nuovo cd, “Essere qui”.

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati

L’energia e la velocità di Peter Bence

Il pianista ungherese starà questa sera in concerto al Teatro Colosseo

L’EP Ending firmato da Esma

Il cantautore torinese presenta stasera al Jazz Club, con ingresso gratuito, il suo nuovo lavoro

Motta incontra l’Africacon Les Filles

Domani al Parco della Musica live con Les Filles des Illighadad, donne che fanno musica tuareg