Incidente di Pioltello droni per studiare i binari

  • pioltello

Milano Comincia la settimana in cui potrebbero definirsi le iscrizioni nei registri degli indagati per il tragico incidente ferroviario di Pioltello. Ieri giornata di lavoro per gli investigatori delle Polfer, che insieme agli agenti della polizia scientifica e ai vigili del fuoco, hanno cercato di completare gli accertamenti tecnici sulle rotaie interessate dal deragliamento del treno regionale, che giovedì ha attraversato la stazione in una scia di fuoco. Nell’impatto, tre pendolari sono morte e altri 46 passeggeri sono rimasti feriti. Le verifiche sulle rotaie sono andate avanti per tutta la giornata, anche grazie ai droni che hanno sorvolato a lungo la zona. I risultati confluiranno nella super perizia che avrà il compito di accertare le cause del disastro ferroviario. Molti gli elementi che portano a ipotizzare gravi carenze nella manutenzione dello snodo ferroviario alle porte di Milano. Tra le anomalie, non c'è solo il pezzo di ferro di 23 centimetri si è staccato dal punto zero, a 2,3 chilometri dal punto deragliamento, ed è stato ritrovato a una ventina di metri di distanza. Inusuale anche la tavoletta di legno infilata sotto i binari in quel punto del tracciato reso fragile anche dalla mancanza di un bullone e di due dei quattro perni che fissavano la piastra di giunzione. Intanto la notte scorsa quattro operai Rfi sono stati fermati nella zona sotto sequestro: stavano compiendo rilievi e sono stati denunciati, ma non sarebbero stati chiari i confini dell’area.

Articoli Correlati

Altri 4 indagati di Rfiper l’incidente di Pioltello

Al via le autopsie sui corpi delle tre vittime. Vertice in Procura per fare il punto sulle indagini

Primi quattro indagatiper l’incidente a Pioltello

Disastro ferroviario colposo. Atto dovuto per consentire ai manager di Rfi e Trenord di nominare dei propri consulenti

Il treno dei pendolaridiventa un inferno

Deraglia un treno a Pioltello: 3 donne morte e decine di feriti rimasti imprigionati per ore