Giocattoli di cartone per la Switch

  • games

Nintendo continua ad azzeccarne molte, se non tutte. La casa giapponese ha venduto una montagna di pezzi della sua console ibrida Switch, uno dei prodotti più apprezzati del 2017 e soprattutto delle ultime festività. Secondo un’analisi ne avrebbe piazzati 7 milioni di unità solo fra ottobre e dicembre ma qualche notizia in più si avrà alla pubblicazione dei conti alla fine del mese. Entro la fine di marzo, dunque, il conteggio totale dall’arrivo in commercio della macchina, che si può usare sia in casa che in mobilità, potrebbe sfiorare i 17 milioni. Cifra record a un anno dal lancio. Ora, per sostenere questa volata, il gruppo di Super Mario ha svelato una serie di fantastici giocattoli di cartone. Servono ad arricchire l’esperienza di gioco su Switch in un mix di nostalgia e tecnologia. I Nintendo Labo, questo il nome, sono appunto dei kit per costruire “toy-con”, oggetti che si integrano all’esperienza digitale per espanderla in chiave ludica dialogando con giochi esistenti o con altri appositamente programmati. Ci sono per esempio un pianoforte (di cartone, sì, ma grazie a Switch suona davvero), una canna da pesca, un’automobile, il manubrio di una moto o di una bici, una casetta e così via. Le scatole Labo arriveranno il 27 aprile (ma sono già prenotabili su Amazon) in due formule: un kit più ricco che comprende gli oggetti già citati da 69,99 euro, e uno “robot” che consente di trasformarci in automi con un’armatura in cartone che ci proietterà all’interno dei videogame (79,99 euro). Subito dopo l’annuncio il valore delle azioni è schizzato e, secondo un’analisi del Financial Times, questi kit venderanno fino a due milioni di pezzi in breve tempo. Ci sarà da divertirsi.

SIMONE COSIMI

 

Huawei P Smart

Uno smartphone che sposa innovazione, design ricercato e prezzo accessibile. Display FullView da 5,65 pollici Full HD con formato 18:9, batteria da 3.000 mAh, doppia fotocamera posteriore con obiettivo principale da 13 Megapixel, il P Smart monta un processore Kirin 695 supportato da 3 GB di Ram. Disponibile in oro, nero e blu, costa 259 euro.

 

Airselfie 2

Un drone tascabile per farsi i selfie dall’alto. Arriva la seconda generazione della “flying selfie camera” Airselfie. Il sensore fotografico è ora da 12 Megapixel e l’angolo di campo di 85 gradi. Le riprese sono Full HD e vengono memorizzate nella memoria da 16 GB. Si controlla via app iOS e Andoid, l’autonomia di volo è di pochi minuti. Costa 299 euro.

 

Airbnb

Novità molto attesa per chi viaggia spesso alloggiando in case e stanze proposte su Airbnb. Da pochi giorni la piattaforma californiana consente di pagare in due volte: il 50% del dovuto al momento della prenotazione e l’altra metà poco prima del soggiorno. Due i requisiti: che il costo sia di almeno 200 euro e che la prenotazione avvemga almeno 14 giorni prima del check-in. Airbnb.i

Articoli Correlati

Xbox One X, la consolepiù potente di sempre

La prova dell’attesa creatura di Microsoft

Xbox One X, Microsoftmostra i muscoli

La nuova console di Redmond